RAGNO-DIARIO DELE VACANZE..

Schermata 2013-12-24 alle 23.50.41 Siamo al 3° anno del nostro Ragnodiario delle VACANZE… sembra ieri che iniziammo quasi per scherzo il primo… l’entusiasmo però è sempre lo stesso perché il Natale è per tutti un momento gioioso e divertente. Naturalmente ognuno lo vive a modo suo ed a modo suo ce lo racconterà anche quest’anno…

Schermata 2014-01-06 alle 22.10.11

Caro Ragnodiario,
Ieri era il 6 gennaio, la Befana. Mi sono svegliata verso le 9:30, ho fatto colazione e mi sono vestita. Alle 10:00 è venuto in casa mia mio cugino, Gabriele, per aprire le calze della befana. Io ci ho trovato molti dolciumi e un po’ di soldi, mentre mio cugino carbone, dolcetti di cioccolata e 10 pacchetti di figurine dell’album che sta facendo. Verso le 12:30 quando il mio babbo è tornato da un giro in bicicletta e mia nonna paterna è venuta a casa mia siamo saliti in macchina per andare a mangiare dall’altra mia nonna a Siena.
Noi abbiamo mangiato: le lasagne, la lepre in umido, carne alla brace, insalata, patatine, frutta e poi un po’ di cenci fatti da mia nonna. Dopo un po’ di chiacchere verso le 15:30 siamo partiti per tornare a casa, ci siamo fermati alla stazione, abbiamo fatto l’abbonamento per l’autobus e poi siamo andati a casa. Arrivati a casa io e mio padre abbiamo accompagnato mia nonna e poi siamo tornati a casa. Alle 17:00 io ho fatto merenda e poi ho ricopiato i problemi di matematica dal quaderno di brutta a quello di bella. Dopo aver finito ho ascoltato un po’ di musica e poi ho aspettato l’ora di cena.
Verso le 20:00 sono andata a fare cena e poi sono andata in camera, ho preparato la cartella e sono andata a letto a guardare la TV. (Matilde Q.)

Caro Ragnodiario,
oggi è il 6 Gennaio cioè la festa della befana e per festeggiarla sono andata a pranzo a casa di alcuni amici di mio fratello. La mattina mi sono svegliata alle 9.00 a casa di una mia amica perchè era il suo compleanno e mi aveva invitato a casa sua a dormire. Abbiamo fatto colazione insieme e io mi sono preparta. Verso le 12.00 mia mamma mi è venuta a prendere per andare a casa di questi amici. Quando siamo entrati e io sono andata a guardare i maschi giocare alla play station con mio fratello e il suo amico. Poi abbiamo mangiato tantissimo e molto bene, l’ argomento principale di cui abbiamo parlato a tavola è stato il riento a scuola, nessuno di noi aveva voglia; tra tutti volevamo che domani ci venisse la febbre oppure un abbomdante nevicata. Dopo aver finito di mangiare io ho dormito per un’ ora perchè la notte mi ero addormentata tardissimo. Quando mi sono svegliata abbiamo visto un film e poi siamo andati in città in giro per negozi. Tornati a casa ho di nuovo guardato mio fratello e il suo amico giorcare alla play station e alle 19.30 sono tornata a casa e ovviamonete non ho fatto cena. (Matilde G.)

Schermata 2014-01-06 alle 18.20.25Caro Ragnodiario,
Oggi la mia giornata è incominciata alle 7:00, proprio perchè quel giorno dovevo partire.
Appena mi sono svegliato sono andato a lavarmi, e quindi dopo vestirmi.
Il giorno prima avevo già preparato i bagagli quindi ho aiuto gli altri a metterli tutti in macchina. Siamo partiti alle 9:30 con mia zia (perché dovrà fare da madrina a mio fratello per la cresima), molto di corsa, e ci siamo fermati ad un autogrill per fare colazione e alle 9:50 siamo ripartiti. Durante il viaggio non ho fatto molto… Una volta ricominciati a partire mi sono addormentato subito, e mi sono risvegliato verso le 10:30/11:00. Dopo ho giocato con l’iPod e chattato un po’ con gli amici mentre mia madre si stava sfogando con la zia per tutti i litigi che aveva fatto con la nonna. Quando mia madre ha finito di sfogarsi e gridare la zia mi ha chiesto alcune cose sul suo tablet e sul suo cellulare, ed glie l’ho spiegate. Dopo aver parlato con la zia, verso le 13:30, ci siamo fermati ad un’altro autogrill per prendere qualche panino e stiracchiarsi un po’. Alle 14:00 abbiamo siamo risaliti in macchina e abbiamo continuato il vaggio. Siamo arrivati verso le 17:30, ed all’ arrivo ho messo la mia roba a posto, poi mi ha chiamato un amico per dirmi se si poteva uscire insieme agli altri alle 18:30 per poi andare alle 20:00 alla festa di una amica, ma io gli ho detto che venivo un po’ più tardi. 18:30 mi sono avviato per andare dagli amici e alle 18:40 sono arrivato, così ci siamo fatti un giro e siamo ritornati al punto di ritrovo per prendere quelli che erano arrivati più tardi. Abbiamo continuato a farci un giro e poi alle 20:00 siamo andati al ristorante, abbiamo dato il regalo e ci siamo messi a tavola. Dopo un po’ abbiamo incominciato a fare chiasso ed ogni tanto veniva il cameriere che si arrabbiava. Dopo aver mangiato la pizza siamo usciti fuori, sulla piazza e abbiamo chiaccherato fino alle 23:00, e poi ce ne siamo andati tutti a casa. (Pietro)

Caro Ragnodiario,
oggi 5 gennaio sono stata a Quercegrossa. La mattina mi sono svegliata presto (alle 8.30), perché mi devo riabituare alla sveglia delle sette. Mio fratello è andato con la squadra di calcio a Certaldo ed io, in santa pace, ho potuto finire gli ultimi compiti. Dopo pranzo, nonostante la pioggiarella, io e mia mamma siamo uscite a fare una passeggiata nel bosco e abbiamo portato dei cereali alle capre che stanno in un recinto vicino a casa nostra. Erano tre, tutte femmine e tutte e tre pregne. Io tiravo per terra i cereali, perché avevo paura che mi mordessero, invece mia mamma si metteva una manciatina di cereali in mano e subito arrivava una delle capre e gliela leccava. Dopo un pochino anch’io ho preso coraggio e ho iniziato a fare come lei. In questa piccola fattoria c’erano tre capre, due maiali, due cavalli e un asino. I cavalli e l’asino erano fuori dal recinto, perché il padrone li ha fatti uscire per farli pascolare. Quando dovevano tornare li abbiamo incontrati per strada e un dei due cavalli era enorme. Io ho indietreggiato di tre o quattro passi e la mia mamma anche; quel cavallo era così gigante, ci ha impressionato davvero.
Verso le quattro e mezzo il sole ha cominciato a tramontare e noi siamo tornate a casa. Poi sono uscita con gli amici al campino di Quercegrossa e mi sono divertita tantissimo, abbiamo giocato, riso, parlato e giocato a UNO.
La sera verso le nove ho visto un film “John Rabe”, parla dello sterminio degli abitanti di Nanchino da parte dei giapponesi intorno agli anni ‘40, una storia vera. Il film mi è piaciuto molto, ma mi ha fatto impressione, quando i giapponesi hanno fatto la gara di chi decapitava più teste cinesi. La gara veniva addirittura pubblicata e aggiornata quotidianamente in un giornale giapponese. Ho pensato quanto l’essere umano possa essere crudele e spero che simili stragi non si ripetono più nel mondo.
Sono andata al letto con un po’ di malinconia. (Linda)

Caro Ragnodiario,
Oggi non è stata una giornata interessante, anzi, direi monotona ed anche un po’ inattiva.
Stamattina mi sono svegliata alle 10:30 e poco dopo sono andata a fare colazione.
Per svegliarmi un po’ ho guardato fino alle 11:20 la televisione. A quell’ora mi sono decisa a fare qualcosa di davvero produttivo, iniziando a fare i compiti. Li ho fatti fino alle 13:40, ora in cui mia mamma mi ha chiamata per dirmi di scendere a fare pranzo. Dopo pranzo sono stata per un quarto d’ora a parlare e guardare la televisione insieme a mio babbo, in seguito sono andata per un’altra mezz’ora a fare i compiti. Alle 14:40 sono andata a giocare alla console Wii, dopo mi sono riposata e in seguito sono stata un po’ al computer. Verso le 17:00 sono andata da mia mamma per attaccare alcune figurine di una raccolta che stiamo facendo, dopo abbiamo parlato, poi io sono andata un po’ sul divano a riposarmi. Per combattere la noia io e mia mamma alle 18:30 siamo andate a fare alcune partite a ping-pong. Aspettano la cena, io e mio babbo abbiamo guardato la televisione, fino alle 20:00, cioè quando abbiamo cenato. Dopo cena ho fatto dei compiti che dovevo svolgere sull’Ipad.Ora sono qui a scriverti, devo ammettere che inizio ad essere un po’ stanca, infatti tra poco andrò a letto. (Chiara)

Schermata 2014-01-05 alle 10.47.25

Schermata 2014-01-04 alle 09.27.10

1001034_338271589637276_1293836592_n

Caro Ragnodiario,
Questa giornata è stata molto noiosa,questa mattina mi sono svegliata presto e mi sono messa giocare un po’ con il pc a minecraft,un gioco divertente che mamma mi ha regalato per natale,è divertente sai? Dopo un po’ però mi ero scocciata quindi ho iniziato a disegnare.Ho fatto un disegno sull’ipad e uno su un foglio,sono carini!
Ah…adoro disegnare! Se potessi farei solo quello! Però devo anche studiare! quindi dopo aver finito il disegno mi metto a fare i compiti di inglese.Le matite e i pennarelli però mi chiamavano! Urlavano il mio nome! Ahahah mi sono messa a fare un disegnino sul quaderno che uso per inglese mentre cercavo di concentrarmi su quelle parole.
Ed ecco che dopo un’ora circa finisco inglese,che fatica! Finalmente posso tornare a disegnare!passo il pomeriggio intero devianti a miriadi di fogli colorati,bianchi,bianchi e neri! Quando avrò finito te lo farò vedere, promesso! Però ora scappo che è tardi! (Lavinia)

Caro Ragnodiario,
oggi 3 gennaio, mi sono svegliata tardi, molto tardi. Ho fatto la colazione con poca voglia, preferivo dormire un altro po’, e sono andata a fare qualche compito. Intanto mamma è uscitaper andare in città, mentre babbo già ci si trovava visto che era a lavoro, quindi in casa siamo rimaste solo io e mia sorella, Lucrezia. Finiti i compiti mi sono preparata e sono scesa in cucina per apparecchiare la tavola e in quel momento è arrivato babbo. Quando è arrivata mamma abbiamo pranzato e dopodichè io, Lucrezia e mamma siamo uscite in città perchè dovevo comprare qualcosa abito nuovo e le scarpe per la cresima. Dato che io ho gusti difficili ci abbiamo messo ore, con precisione tutto il pomeriggio. Arrivate a casa, stremate, abbiamo fatto cena solo io, mamma e babbo, perchè mia sorella aveva una specie di cena di classe. Infine mi sono messa sul divano a guardare finale di Bake Off Italia. (Rachele)

image

Caro Ragnodiario,
Ieri sono andato al concessionario Fiat a cambiare l’olio della macchina nuova. Mentre aspettavo, sono salito a vedere le macchine. Mi e’ garbata tanto la Fiat 500 con il cambio automatico, perché la comprerò quando avrò 18 anni. Poi sono andato al negozio di animali a vedere pesci , uccelli e criceti. Ho visto poi il negozio di strumenti musicali: ho comprato le bacchette con la punta d’acciaio e il plettro con il portaplettri che costano 4 euro. Abbiamo preso Camilla per fare un giro in centro. Accanto alla pista di pattinaggio sul ghiaccio ho incontrato Flavia e Martina, e le ho salutate.
Purtroppo ho dimenticato di costruire il castello di Lego di Monster Fighters, e lo costruisco oggi.
Al 7 gennaio comincia la scuola e ritrovo i miei amici. (Lollo)

Caro Ragnodiario,
oggi, 3 gennaio 2014, mi sono svegliato alle 12:40, molto tardi dato che dovevo(e devo ancora) fare molti compiti. Così appena sveglio mi sono alzato,vestito e messo subito a fare i compiti fino alle 13:30 ora in cui sono andato a pranzo dai miei nonni. Mangiato in fretta e furia sono subito tornato a casa a fare i compiti dato che alle 15 mi dovevo preparare per prendere il tram alle 15:25 per andare all’allenamento. Arrivata quell’ora mi preparo e vado all’allenamento. Ritornato a casa alle 18:50 e mi rimetto sotto con i compiti come un pazzo. Per fortuna sono arrivate le 20 ed è quindi ora di mangiare e quindi di staccare dai compiti, così non esito ad aspettare e mi reco in cucina. Dopo aver cenato mi rilasso alla tv fino a tarda notte. (Tommaso C.)

Schermata 2014-01-04 alle 09.32.31

Caro Ragnodiario,
Il 2 Gennaio 2014, non è stata una giornata molto attiva, più che altro è stata triste. Mi sono svegliata alle 10:00, anche se avevo sonno, mi sono alzata e preparata. Mentre facevo colazione, mia madre mi ha detto che è morta la nostra gatta, non mi sono messa a piangere, ma ero triste, anche se non ne ero molto affezionata come mia sorella. E’ morta a causa della leucemia. Dopo aver fatto colazione, ho fatto un po’ di compiti, anche se non ne avevo molta voglia dopo la notizia. Verso il pomeriggio, dopo aver pranzato, mi sono messa a giocare al computer. Alle 16:00 sono andata a portare Toby, il cane, a fare una passeggiata in giro per Quercegrossa. Quando sono tornata, ho guardato la televisione spaparanzata sul divano. Alle 20:00 ho cenato, un piatto di zuppa e insalata. Infine ho guardato Hachiko, un film molto bello, ma allo stesso tempo triste. Come ho detto all’inizio, non è stata una giornata molto movimentata, è stata piuttosto noiosa. (Benedetta)

Caro Ragnodiario,
ieri la mia giornata è iniziata molto presto, alle 7:30, quando mia mamma mi ha svegliata per portarmi dai miei nonni. Ho fatto colazione e mi sono preparata, alle 8:00 siamo riuscite a partire. Sono arrivata lì alle 8:20 e mi sono messa a parlare una decina di minuti con i miei nonni del più e del meno. Dopo mi sono messa a fare i compiti fino alle 10:50, cioè quando il mio bis-biscugino di quasi un anno è venuto, insieme a sua nonna, un pò da me per giocare, visto che era da un po’che non ci vedevamo. È andato via alle 11:05, a quel punto visto che avevo già fatto un bel po’di compiti mi sono messa a guardare la televisione. Alle 12:30 ho fatto pranzo. Subito dopo mi sono messa a guardare la televisione per circa mezz’ora. Alle 13:30 circa io e miei nonni ci siamo messi a giocare a carte per ben due ore, fino quindi alle 15:30, ora in cui mia mamma è venuta a riprendermi. Prima di tornare a casa io e mia mamma siamo dovute andare a fare delle commissioni, di conseguenza siamo arrivate a casa alle 16:30. Appena arrivata mi sono messa un po’a riposo sul divano, dopo ho fatto merenda e in seguito ho fatto ancora un po’di compiti.
Alle 20:15 io e i miei genitori abbiamo fatto cena. Dopo abbiamo parlato ed io e mia mamma abbiamo guardato un po’di televisione. Sono andata finalmente a letto alle 22:45. (Chiara)

Caro Ragnodiario,
Oggi 2 gennaio 2014 la sveglia è suonata alle 9.00 ma non avevo
nessuna voglia di alzarmi quindi sono rimasta a letto fino alle 10.00.
Appena fatta colazione mi sono messa a fare i compiti. Alle 11.00 è
arrivata mia nonna e siamo andate all’HobbyZoo per comprare i
croccanti a Cleopatra, la gatta dei miei nonni. Una volta li abbiamo
comprato anche una pallina gialla con dentro un sonaglio per farla
giocare e delle vaschette con pollo e pesce per gatti. Arrivate a casa
di mia nonna ho fatto vedere la pallina a Cleo, ma lei sembrava molto
impaurita dal sonaglio, quindi ho ripreso a fare i compiti, ma dopo
poco mi ha chiamato mio nonno per andare a pranzo. Nel pomeriggio ho
iniziato a leggere il racconto di Nedda delle novelle di Verga e mi è
piaciuto molto. Verso le 18.00 mi è venuta a prendere mamma per andare
da Decatlon a comprare dei vestiti per ballo latino americano.
Quando siamo tornate a casa era ora di fare cena e ora sto scrivendo
questo diario. Vi saluto perché ora vado a vedere il film di Guerre Stellari. (Martina)

Schermata 2014-01-02 alle 15.37.33Caro Ragnodiario,
Ieri era il primo gennaio 2014. La giornata è iniziata alle 00:00, con il brindisi di Capodanno in pizzeria. Dopo siamo andati in Piazza del Campo con un po’ di amici. Eravamo sette famiglie con otto ragazzi, io, Sara, Sofia, Francesco, Chiara, Niccolò, Sofia e Chiara. Noi abbiamo fatto il trenino, ballato e scherzato tutti insieme fino alle 03:00 circa, quando siamo andati a casa. Arrivati a casa alle 03:30 ci siamo messi il pigiama e siamo andati a dormire. Alle 12:26 mia mamma ha svegliato me e la mia amica Sara che è a dormire da me perche è venuta a trovarmi da Milano. Noi verso le 13:00 ci siamo alzate dal letto e abbiamo fatto colazione. Verso le 14:40 siamo partiti per andare a Monte Oliveto. Alle 16:00 siamo arrivati e abbiamo visitato prima l’Abbazia e poi il presepe. Nell’Abbazia abbiamo visto il chiostro con gli affreschi, il Refettorio, la biblioteca e la farmacia. Il presepe era meccanizzato e mi è piaciuto molto perche era un viaggio immaginario dall’Abbazia alla Terra Santa, c’era la neve, l’acqua, il giorno e la notte e i suoni. A quel punto sono arrivati Sofia e Francesco con le loro famiglie e siamo andati la bar e abbiamo comprato le patatine per fare merenda. Poi siamo ripartiti e siamo andati a Chiusure e a San Giovanni d’Asso per fare una passeggiata. Alle 19:30 siamo ripartiti per andare a casa della nonna di Sofia, la nostra amica. Alle 20:20 siamo arrivati e ci siamo seduti per cenare. Abbiamo mangiato: quattro tipi di crostini, risotto con i funghi, tagliatelle al ragù di cinghiale, cinghiale in umido, carne alla brace, piselli, sformato di cavolo, frutta, salame al cioccolato e panettone. Poi tutti insieme abbiamo scherzato, parlato e riso tanto. Alla fine della cena ci siamo scambiati un po’ di regali. Alle 00:10 siamo saliti in macchina e siamo andati a casa. Arrivati a casa verso le 00:40 ci siamo messi il pigiama e siamo andati a letto. La giornata è stata molto movimentata però passata insieme agli amici non mi è risultata faticosa. (Matilde Q.)

Caro Ragnodiario,
nuovo diario questa è la tua prima pagina: pagina numero 1. Ti ho ricevuto a natale da mia zia Valeria. Ho aspettato a aprirti e a scriverti anche se ero molto tentata. Aspettavo proprio oggi per farlo così che possa iniziare un nuovo anno con un diario nuovo.
Per me è più importante il primo giorno dell’anno che l’ultimo perché l’ultimo si conclude con qual cosa che magari non ti piace, invece con un bell’inizio ci sono più probabilità che l’anno sia sereno. Stamani mi sono svegliata tardi, cosa che per me è veramente insolita. Poi ho guardato la tv fino allora di pranzo. È un giorno strano il primo giorno dell’anno. Tutti sono addormentati e stanchi. È un giorno di festa, ma è come se fosse un giorno di malattia: ti alzi dal letto, ti butti sul divano, mangi, poi ti rimetti a letto, poi di nuovo sul divano. Aiuto ! Che noia. Dopo la mattinata e il primo pomeriggio di assoluto ozio, ho deciso di reagire. Ho preso il telefono e chiamato la mia amica Camilla per invitarla a uscire: dovevo sopravvivere a quella monotonia. Ci siamo viste alle cinque. Anche se eravamo un po’ svogliate, lo stare insieme mi ha fatto bene. L’aria fresca mi ha dato un po’ di energie. Mi sentivo di nuovo me, con la voglia di ridere e fare. Siamo andate a chiamare altri nostri amici, che ancora vegetavano. Li abbiamo convinti a uscire. Quando eravamo tutti insieme e girovagavamo per quercegrossa pensavo che era bello stare con i miei amici a prenderci in giro. Chissà se il prossimo anno saremo ancora insieme, oppure se futuri fidanzati o fidanzate, o la scuola ci allontaneranno! Arrivata l’ora di cena, sono tornata a casa ma non ho mangiato. D’altronde nella mattinata mi ero ingozzata di avanzi del giorno prima a più non posso! Ho acceso la tv e mi sono addormentata immediatamente. (Emma)

Caro Ragnodiario,
visto che ieri non sono andato alla messa di precetto, ci sono andato stamattina anche se volevo dormire perché ieri abbiamo fatto le due di notte. Dopo la messa siamo andati a pranzare dalla nonna; un pranzo da re: c’erano carne con un sugo buonissimo, cipolline in agrodolce, torroncini di ogni tipo…Poi sono andato con mio cugino a giocare con gli skateboard in piazza. Alle 5:30 abbiamo visto un film molto bello che si chiama war horse, e alle 21 la carica dei 101 in TV. Adesso ti devo salutare che devo andare a dormire, notte e buon 2014. (Adriano)

december-31st_1388066653

Caro Ragnodiario,
l’ultimo dell’anno è stato un giorno fantastico escludendo il pomeriggio che sono stata a casa a mettere apposto la mia stanza e a preparare la cena. La sera è stato bellissimo, alle 6 sono arrivate Benedetta, Matilde e Rachele e ci siamo preparate per “il dopo cena”. Abbiamo ascoltato la musica, fatto foto, truccate e ci siamo sistemate i capelli. Le mamme hanno preparato ognuna qualcosa, la mia ha preparato i crostini e comprato noccioline e bibite, la mamma di Rachele ha fatto le pizze…erano buonissime. Peccato abbiamo mangiato poco. Verso le 9:30 Stella ci ha inviati in terrazza e abbiamo scoppiato un po’ di botti, non ricordo precisamente quali. Alle 10:30 siamo usciti di casa e siamo andati in piazza per il countdown. In quel momento eravamo in piazza tutte abbracciate e augurarci buon anno, è stato un bellissimo momento. Io e Maty si stava quasi per piangere ma ci siamo trattenute. Poi siamo andate per la città e ci siamo incontrate con Niccolò e un suo amico. Benedetta ha preso una crêpes alla lizza e poi siamo ritornati dai nostri genitori che erano le 2:00. Siamo tornati a casa alle 3:00 e io alle 4:00 sono andata a dormire.

Caro Ragnodiario,
oggi mi sono svegliata presto alle 7:20 per andare dai miei nonni paterni insieme a mio fratello, ci siamo vestiti ed abbiamo fatto colazione parlando di quello che avremmo fatto la sera dell’ ultimo dell’ anno. Dopodiché il nostro babbo ci ha accompagnato prima di andare a lavoro e alle 8:45 circa eravamo arrivati. I miei cugini Irene e Matteo erano già arrivati e stavano già facendo i compiti allora ci siamo messi a farli pure noi. Io avevo portato le novelle di Giovanni Verga e geografia. Finita geografia verso le 10:15 (credo) ho fatto merenda insieme ai miei cugini e poi ho letto la novella ” la roba” finiti i compiti che avevo portato ho guardato la televisione fino all’ ora di pranzo. Alle 12:45 abbiamo mangiato un po’ di fretta perché i miei cugini dovevano andare via alle 13:30. Una volta rimasti soli, io e mio fratello abbiamo giocato con il computer fino alle 14:15 ora in cui la nostra mamma ci é venuta a prendere. Arrivati a casa abbiamo incominciato a preparare la tavola per la cena dell’ ultimo dell’ anno; sarebbero venuti a casa mia Martina e una mia amica, Alice, ognuna con i loro genitori. Arrivarono alle 7:20 per prima é arrivata Martina che come dolce aveva portato il profiterole (dei bignè con dentro la panna e all’ esterno ricoperti di cioccolata) buonissimo!!! Mentre aspettavamo Alice, abbiamo giocato con l’ I- PAD e quando é arrivata abbiamo subito incominciato a mangiare le 10 portate compreso il dolce. Nell’ attesa della mezzanotte abbiamo giocato a Cluedo, un gioco in cui devi trovare il colpevole di un assassinio. Quando abbiamo finito erano le 23:55 e quindi siamo corsi in salotto per vedere il conto alla rovescia e: 10,9,8,7,6,5,4,3,2,1…. BUON 2014 A TUTTI!!!!!!! Abbiamo brindato e poi siamo subito scesi nel piazzale per accendere i fuochi d’ artificio… Erano bellissimi!!! Uno l’ ho acceso anche io ma l’ altra Alice no perché ha paura del fuoco. Tutti se ne andarono verso le 1:30 felici di aver trascorso l’ ultimo dell’ anno insieme. Infine andammo a letto verso le 2:15 felici di aver iniziato il nuovo anno nel migliore dei modi. (Alice)

Caro Ragnodiario,
Ieri mi sono svegliato alle 10 e mezzo circa, ho fatto colazione con due ricciarelli poi verso mezzogiorno e qualche minuto è arrivata mamma a prendermi perchè ero a casa di babbo. Alle una abbiamo pranzato dalla mia nonna, con pasta e zucchine e carne con la rucola. Poi siamo andati a casa e abbiamo passato il tempo a guardare la televisione e a fare pochi compiti. Finalmente alle sei abbiamo dato una svolta a questa giornata, sono arrivati i miei amici e con loro siamo andati alla pista del ghiaccio, io non ho pattinato, ma ho giocato a sparare a delle lattine dove ho vinto una pistolina. Dopo siamo andati in Piazza del Campo dove abbiamo fatto l’aperitivo con amiche di mamma. Siamo tornati casa mia e con i miei amici, aspettando di fare il cenone abbiamo giocato a basket. Verso le 20,30 eravamo a mangiare la pasta con il sugo di cinghiale, per secondo il roast-beef con la salsa tonnata e l’insalata russa. Conclusa questa grande abbuffata alle 22,30 abbiamo finito il torneino di basket e dopo iniziato a fare i petardi , poi un quarto d’ora prima di mezzanotte abbiamo mangiato come tradizione il cotechino con le lenticchie. Arrivato il nuovo anno risiamo andati in piazza dove c’era una grande festa e li ho incontrato Benedetta, Rachele, Matilde G. e Linda L. Arrivati in piazza ci siamo restatati fino alle due e siamo tornati a casa alle tre, mi sono spogliato e messo il pigiama in tre secondi e mi sono addormentato subito. Auguri!!!! (Jacopo)

Schermata 2013-12-31 alle 17.40.17

Caro Ragnodiario,
oggi, diversamente dai giorni scorsi, mi sono svegliata prima, alle 8:00, perché mio padre ci doveva accompagnare a casa dei miei nonni paterni. Dopo essermi vestita e aver fatto colazione insieme a mio fratello Riccardo siamo saliti in macchina e alle 8:45 eravamo arrivati. In seguito, sono arrivati i miei cugini Irene e Matteo che non vedevo da tanto tempo. Ci siamo messi subito tutti e quattro a fare i compiti: io avevo portato da casa inglese, geometria, spagnolo, e l’ I-PAD per leggere le novelle di Giovanni Verga. Ho cominciato con l’ inglese, ogni tanto però parlavo con mia cugina che anche lei va in terza media. Dopo aver finito inglese e iniziato spagnolo ho fatto una leggera merenda (un toast) e ho parlato con mia cugina per mezz’ora anche più. Poi ho finito spagnolo e ho deciso che geometria l’ avrei fatta dopo pranzo così tutti e quattro abbiamo guardato al computer il film “colpi di fortuna” che mi ha fatto ridere molto. Successivamente abbiamo fatto pranzo insieme ai nonni ridendo e scherzando. Dopo aver giocato a Monopoli per un’ oretta sono andata a fare geometria mentre sia Riccardo che Matteo avevano finito i loro compiti. Poi é arrivato mio padre che ci ha portato a casa dove ho finito di leggere la novella di Giovanni Verga Rosso Malpelo e ho iniziato la Roba. Dopodiché abbiamo noleggiato ” Senti chi parla” un film degli anni ottanta. Poi siamo andati a cena con una mia amica (Ginevra) e la sua famiglia; ci siamo conosciute al mare molti anni fa, siamo amiche sin da bambine ed insieme a lei, d’estate, mi diverto moltissimo!!! Sono, però, di Firenze e nonostante non sia la città tanto lontana, non abbiamo mai tempo per vederci. Le ho mostrato tutte le vie e spiegato del Palio e poi siamo andati a mangiare al ristorante ” il Bandierino” in Piazza Del Campo. Abbiamo mangiato in veranda ed io ho avuto freddo tutto il tempo; da mangiare non ho preso la pizza ma la pasta alla carbonara (che era una porzione enorme). Dopo aver mangiato, abbiamo fatto una passeggiata per il corso ridendo e scherzando allegramente ed infine siamo arrivati nel luogo dove avevano parcheggiato la loro macchina. Ho abbracciato Ginevra con la promessa di rivederci prima dell’ estate e quando la loro macchina è partita e l’ho vista andare via ho provato un po’ di tristezza. Infine siamo tornati a casa molto stanchi e siamo andati subito a dormire; quando mi sono distesa sul letto ho pensato che avevo passato proprio una bella giornata con delle persone speciali. (Alice)

Caro Ragnodiario,
Ieri 30 dicembre 2013 è stata una giornata noiosa. Mi sono svegliato alle 10.00, ora a cui di solito è difficile svegliarmi, ma ero giustificato dal fatto che ero andato a letto alle una della notte perché degli amici di mio babbo ci avevano invitato nella loro casa vicino Monticiano. Dopo sono andato a fare colazione con latte e biscotti e sono andato a vestirmi. Verso le 10.30 ho cominciato a fare i compiti di tecnologia e grammatica, fino alle 12.30. Dopo 30 minuti è tornata la mia mamma, che era andata a fare compere. Alle 13.15 abbiamo fatto pranzo con pasta al pesto e polpettone di carne. Dalle 14.00 in poi ho guardato un film sulla tv fino alle 16.00. Verso le 17.00 sono uscito con i miei due cugini per giocare a calcio nei piazzale del garage del mio nonno e per nostra sfortuna abbiamo rotto un vetro della porta per l’ennesima volta. Mio nonno era furioso con noi e ci ha detto che la prossima ce lo farà ripagare a noi. Alle 19.30 sono tornato a casa e ho giocato fino all’ora di cena con la playstation che tanto desideravo per Natale. Dopo la cena, avevo un forte mal di pancia e allora sono andato a letto presto. (Tommaso M.)

Caro Ragnodiario,
oggi, 30 dicembre è stata una giornata noiosa e inattiva. La mattina mi sono svegliato verso le 10:45, dopodiché sono andato a fare colazione fino alle 11….da quell’ora fino alle 13 ho studiato. Alle 13 sono andato da mia nonna, che abita accanto a me, dove ho pranzato fino alle 13:30.Dopodiché sono ritornato a casa e mi sono messo per tutta la sera sul divano sul divano a guardare la tv e fare sonnellini. Arrivati alle 20 sono andato a cena e dopo mi sono visto dei film fino alla tarda notte. (Tommaso C.)

evento29Dic

Caro Ragnodiario,
oggi era il compleanno del mio zio Alessandro (fratello del mio babbo). La mattina io, mia mamma e mia sorella, ci siamo preparate per andare al centro commerciale per comprargli il regalo. Siamo entrati in un negozio sportivo e gli abbiamo preso un giro collo, guanti e un cappello dello stesso colore. Il pranzo lo abbiamo fatto dalla mia nonna con i cugini. È stato molto divertente perchè mio zio è un tipo scherzoso e tiene sempre compagnia raccontando barzellette. Io e Stella, ci siamo fatte accompagnare a casa per fare un po’ di compiti. Dopo aver finito, mi sono preparata per andare ad un evento molto importante per me….la serata Just Dance con il mio gruppo di Hip Hop. Siamo partiti da casa alle 5:10 per arrivare al circolo di Uopini. Non trovavamo la strada, poi ho visto Carolina (una mia compagna di danza) e gli ho chiesto dov’era, così io e Stella siamo andate con lei fino al posto dove bisognava ritrovarci. Pian piano sono arrivate tutte, la serata consisteva nel gareggiare fra di noi ballando alla Wii Just Dance. Tutto questo dalle 5:30 fino all’ 8:30 senza mai fermarci. Abbiamo fatto cena li, mangiando le pizze. Parlavamo un po’ si tutto, scuola, amici ecc. Abbiamo fatto tante foto e alla fine abbiamo riballat fino alle 22:30 perche il circolo doveva chiudere. È stata una giornata bellissima anche se durante la cena mi si è rotto l’apparecchio. (Linda L.)

Caro ragnodiario,
Il ventinove di dicembre sono partito dal mio piccolo viaggio di Napoli alle undici e trenta per tornare a Siena. Ma quando eravamo usciti dalla città di Napoli e stavamo per uscire dal casello il furgone che era davanti a noi incominciò a fare la marcia in dietro e non vide la nostra piccola macchina. Noi non potevamo nemmeno fare marcia in dietro perché avevamo una macchina dietro che non si muoveva. Il camion ci è venuto addosso ma per fortuna il mio zio fece in tempo ad uscire dalla macchina e dirgli di fermarsi. L’autista del camion si è fermato ma ci aveva ammaccato tutta la parte della machina davanti. Appena usciti dal casello ci facemmo dare dall’autista del camion tutti i dati per riscuotere i soldi per poi riparare il danno. Dopo ripartimmo per Siena il viaggio durava circa 5 ore e io mi annoiavo molto, e mi sono messo ad ascoltare la musica del telefono con le cuffie e a dormire. Ho dormito tutto il tempo. Appena arrivati a Siena la mia mamma ci aspettava a casa della mia zia. Tornammo per le sette e mezza molto stanchi e affamati. La sera alle otto cenammo con la pasta allo scoglio e polpo fritto. Ero contento di essere tornato a casa mia e mi misi al pc per contattare i miei amici su skype per raccontargli tutto. (Gen)

Caro ragnodiario,
ieri la giornata è cominciata verso le 10:30, sono andato subito a farmi la doccia e dopo sono andato a fare colazione: un bicchiere di latte e un pane con la nutella (mmm! Buona la nutella). Alle 11:30 ci siamo preparati per andare a casa dei miei zii per fare il pranzo in famiglia. Alle 14:00 ero sazio non volevo mangiare più niente e come sempre avevo sonno. Mentre cercavo di trovare un posto per riposarmi, i miei carissimi cugini ai quali voglio tanto bene mi chiedono se voglio giocare con loro, quando cercavo un modo per dirgli:”non posso perché voglio dormire”, vedo le loro facce d’angioletti alle quali non mi potevo rifiutare e quindi ho detto “sì”, mentre nella mia testa pensavo “ho sonno!!!!!”.
Alle 15:30, dopo un’ora e mezzo di gioco finalmente i miei cugini erano stanchi mentre io pensavo “sono libero!!”. Quando mi sono sdraiato sul letto c’era una cosa che avevo perso cioè, il sonno. Alle 16:30, dopo aver sentito le storie dei miei zii le quale ricordavo a memoria, abbiamo salutato a tutti e siamo ritornati a casa. Alle 17:00 ho fatto i compiti di matematica (hahaha facile!!). Alle 18:00 ho giocato un po’ nella Playstation e dopo alle 19:00 sono andato a mangiare e poi ancora a giocare. Poi mi sono riposato e infine sono andato a letto. Zzzz.. (Joel)

Schermata 2013-12-29 alle 17.41.17

Caro ragnodiario,
Oggi 28 dicembre 2013, mi sono svegliata a casa dei miei nonni di Roma, dove ho trascorso delle bellissime vacanze in compagnia di tanti parenti. Appena svegliata insieme a mia mamma siamo partite per Velletri, a sud di Roma, dove vivono mia zia Paola e mio zio Edoardo che hanno adottato tre bambini brasiliani, Layza, Wesley e Phelipe. Arrivati da loro ci siamo abbracciati e salutati in quanto non ci vedevamo da tanto tempo, ci siamo scambiati i regali e mia mamma ha subito aiutato mia zia a mettere a posto il disastro che avevano combinato il ladri la sera prima. Io ho giocato con Layza; e Phelipe con Wesley alla playstation. A pranzo avremmo dovuto mangiare con loro, insieme a degli amici, ma a causa del furto è saltato l’incontro e siamo tornate a casa dei nonni per pranzare.
Dopo mangiato, mi sono messa a fare i compiti e alle sette sono andata con zia Cristina, zio Mauro e dei loro amici ad un happyhour in città, dove ho bevuto un bitter e mi sono riempita di pizzette, patatine e noccioline. Quando sono tornata a casa, alle nove, ero talmente piena che non ho fatto cena e mi sono messa a giocare all’Ipad. Verso le dieci mia mamma mi ha dato una brutta notizia, dovevo andare a fare la valigia, perché la mattina sarei dovuta partire molto presto. Io odio fare la Valigia!!!
Finito di prepararmi sono andata a letto e ho risognato tutta la giornata. (Martina)

Caro ragnodiario,
ieri era il 28 dicembre, giorno molto speciale per me e per la mia famiglia. Mi sono svegliata molto presto circa alle 7:00, già eccitata. Visto che avevo paura di fare tardi mi sono preparata molto in fretta e nonostante ciò ho finito proprio precisa. Alle 8:00 è arrivata mia zia, mio zio, mio cugino e mia nonna, siamo saliti nelle nostre macchine e ci siamo diretti a Siena al parcheggio “Il Campo”. Erano le 8:15 circa e io alle 8:30 dovevo essere al duomo perciò abbiamo deciso che io, mia madre e mia zia ci avviassimo e gli altri venissero su con calma. Una volta arrivate al Duomo siamo andate in Sacrestia dove c’era un prete ad aspettarci che ha registrato in un libro tutte le informazioni necessarie su di me e mia zia, che mi faceva da madrina. A quel punto ci ha detto di fare quello che volevamo e poi di ripresentarci li dopo un quarto d’ora cioè alle 8:45. Noi siamo andate fuori e abbiamo aspettato gli altri che stavano arrivando con calma. Dopo aver aspettato per circa cinque minuti sono arrivati e perciò tutti insieme siamo entrati e visto che era l’ora di tornare in Sacrestia ci siamo andate. Il prete ci ha spiegato tutte le cose che dovevamo fare e ci ha dato dei libriccini per seguire la messa. Erano le 8:50 sono arrivati gli altri miei zii, la mia cuginetta e gli altri nonni e la mia insegnante di Catechismo. Alle nove è iniziata la Messa celebrata dall’Arcivescovo Buoncristiani durante la quale a metà mi ha dato il sacramento con il crisma. Beh… come avrai già capito io ieri ho fatto la Cresima. Dopo è continuata la Messa fin alle 9:50. Quando è finita mi sono fatta un po’ di foto con la mia famiglia, i miei cugini, i miei nonni e i miei zii. Verso le 10:20 ci siamo incamminati verso le macchine, ci siamo saliti e ci siamo diretti verso casa mia. Io con i miei genitori però sono passata da Via Massetana e ci siamo fermati dal Nannini per comprare un po’ di pasticcini. A quel punto siamo andati a casa, tutti gli altri erano già arrivati così ci siamo messi a mangiare quei pasticcini e a parlare. Verso le 12:00 siamo saliti nuovamente tutti in macchina e siamo andati al ristorante. Dove abbiamo mangiato molte cose: affetatti e ciaccino, ravioloni al burro e salvia, riso con il radicchio rosso, filetto in crosta, arrosto, patatine fritte e sformato di zucca e per chiudere in bellezza un dolce fatto in casa con la panna e i pezzetti di cioccolato e le decorazioni in pasta di zucchero fatte a forma di fiore. Tra un piatto e l’altro io ho giocato con i miei due cuginetti, Gabriele che ha cinque anni e mezzo e Emma che ha un anno e mezzo. Emma si divertiva ad andare dal tavolo che era nell’ultima stanza all’entrata dove c’era una scala in cui lei si sedeva e siccome lei ancora non sa camminare perfettamente io e Gabriele gli andavamo dietro dietro e facevamo il trenino. Ci siamo divertiti tanto anche perché lei ancora non sa parlare molto bene perciò cerca di dirti le cose, te cerchi di capirla ma é quasi impossibile. Alle 16:30 ci siamo salutati e siamo andati ognuno verso casa propria. Io appena tornata a casa ho riniziato a prepararmi per andare in città. Alle 17:45 sono andata a prendere Benedetta a casa e alle 18:15 siamo arrivate in città dove c’era Linda L. ad aspettarci. Noi abbiamo girellato un po’, siamo entrate in alcuni negozi e alle 20:00 ci si al trovate con Matilde G. per andare a mangiare la pizza. Alle 21:30 dopo aver mangiato e aver girellato un altro po’ siamo andate alle scalette ad accompagnare Benedetta e poi noi siamo andate alla pista di pattinaggio ad accompagnare e poi guardare delle nostre amiche che pattinavano. Alle 22:00 siamo tornate alle scalette dove c’erano i nostri genitori ad aspettarci. Io sono arrivata a casa alle 22:20 e sono andata a letto. La giornata è stata molto frenetica però mi sono divertita veramente molto. (Matilde Q.) Dec27oval

Caro ragnodiario,
Il 27 Dicembre 2013, esattamente due giorni dopo Natale,sono andata a casa di un’amica, Linda Laccagni. Per arrivare a casa sua alle 9:00, mi sono svegliata alle 7:20, dato che avevo il tram alle 8:25. Sono molto lenta e pigra, e per questo motivo ho bisogno dei miei tempi per riuscire ad essere abbastanza sveglia. Una volta arrivata lì, abbiamo deciso di guardare un film, intitolato “Riflessi di paura”. Dopo che il film è finito, Linda mi ha fatto sentire una melodia al pianoforte, molto allegra e spensierata Verso le 13: 25, abbiamo pranzato, pasta e carne. Durante il pomeriggio siamo uscite un po’ a Siena. Siamo andate a curiosare per le vetrine dei negozi, e a volte anche di entrare dentro a dare un’occhiata. Alle 16:00 siamo andate alla pista di pattinaggio sul ghiaccio, dove ci siamo divertite molto, anche se a volte scivolavo e battevo il sedere per terra. Abbiamo casualmente incontrato anche altri amici delle altre classi. Finito di pattinare abbiamo deciso di prendere una crepes, molto buona e gustosa. Infine sono tornata a casaa riposarmi dopo essere stata fuori casa per molto tempo. (Benedetta)

Caro ragnodiario,
Ieri mi sono alzato verso le nove e mezzo, ho fatto colazione con il latte e un paio di biscotti, poi sono tornato in camera mia per riappisolarmi un pochino. Alle dieci mia madre mi ha chiamato per fare i compiti e io, non molto entusiasto di questa cosa, ho obbedito agli ordini. Dopo essere uscito dal mondo dei compiti e del sonno mi sono ricordato che era il compleanno di mamma. Allora sono corso ad abbracciarla, baciarla e a tirargli le orecchie, compiva quarantadue anni e dopo la tirata di orecchie da parte mia e di mia sorella le aveva come Dumbo. Verso le una siamo andati a mangiare da mia nonna che aveva preparato un monte di roba, ma io non avevo molta fame visto le grandi abbuffate di qualche giorno fa. In fondo al pranzo c’era il tiramisù e abbiamo cantato la classica canzone di compleanno “tanti auguri”. Tornati a casa abbiamo passato il pomeriggio tra il giardino e la televisione fino alle sette di sera. Alle otto siamo andati al bar Ciompi dove mia madre aveva preparato un aperitivo con buffet, aveva chiamato le sua amiche più care e insieme a loro ha trascorso tutta la serata, per fortuna erano venuti anche amici mia ed insieme a loro abbiamo giocato al Win for live dove mia sorella, la solita fortunata, ha vinto due euro, arrivati a mezzanotte ci siamo salutati tutti e siamo tornati a casa per dormire. (Jacopo) Caro ragnodiario, Oggi 27 Dicembre, mi sono svegliata di buon ora, anche se sono rimasta a letto per un po’! Appena alzata sono subito andata a salutare Ceccia, mia sorella, che stava poco bene. Dopodichè ho fatto una bella colazione sostanziosa con il thè e una gigantesca fetta di pandoro. Pronta per uscire mi sono messa ad aspettare mia madre e mia sorella, che non erano ancora pronte, sul divano e ho guardato la TV. Siamo uscite verso le undici e mezzo da casa e ci siamo dirette dal nostro medico di famiglia per Ceccia, per poi andare a fare compere, tra cui i miei libri. Arrivate in città abbiamo incontrato mio babbo, che, visto che mia sorella stava troppo male, mi ha chiesto di accompagnarlo a fare delle commissioni prima di andare a comprare i miei libri. Finito il nostro giro, mamma ci ha telefonato dicendoci che stavano andando al pronto soccorso e che dovevamo raggiungerla. Al pronto soccorso siamo rimasti ad aspettare in sala d’attesa per un po’ e visto che mamma e Ceccia non uscivano, io e babbo siamo tornati a casa a fare pranzo. Nel pomeriggio ho fatto i compiti; avevo appena finito quando sono arrivate mamma e Ceccia, che finalmente stava meglio. A quel punto ho fatto merenda e ho iniziato uno dei miei libri nuovi. Ho fatto cena ed infine ho passato la serata sul divano con Ceccia a guardare la semifinale di Bake Off Italia. (Rachele) drunk_santa_december_26_mousepad-p144073531402416524z8xsj_400

Caro Diario,
Oggi, la giornata di Santo Stefano, l’ho passata semplicemente a casa.
Mi sono svegliato ho fatto gli auguri a mio babbo essendo la giornata del
suo patrono. Dopo un po’ insieme a lui abbiamo deciso di accendere il fuoco nel
piccolo camino e alle undici abbiamo incominciato a cuocere delle bistecche, il costoleccio, le salsicce e il pane per mangiarle per pranzo. È stato tutto molto squisito. Finito di mangiare, ho portato fuori il cane anche se pioveva molto forte. Eravamo fradici sia io che il cane e allora ci siamo messi davanti al camino, sul divano, al calduccio e ci siamo
addormentati entrambi. Alle 15:30 mi sono svegliato e mi sono messo a guardare un film, Harry Potter e i Doni della Morte 2 che è durato fino alle 17:00 e dopo, visto che mi annoiavo, sono andato a chiamare il mio amico Robin che è venuto dalla Germania per Natale. Allora insieme abbiamo giocato alla Wii, con l’IPad e a calcio davanti casa, poi visto che si erano già fatte le 20:00 siamo andati entrambi a cenare. Io come cena avevo qualche avanzo del pranzo e una bistecca e due salsicce appena cotte. E anche il 26 é già passato lasciando un timido ricordo del Natale. (Giulio)

Caro ragnodiario,
Oggi 26 dicembre mi trovo in Repubblica Ceca dai miei nonni materni. La mattina verso le nove sono partita con il treno per andare a visitare i miei biszii, Lida e Lubos. Piu´ tardi ci hanno ragiunto anche i miei cugini, Sara e Matias, con loro padre, il quale però è dovuto andare via quasi subito. Dopo aver mangiato, parlato e scherzato, verso le quattro siamo andati a giocare a bowling. Mi sono divertita tantissimo anche se sono arrivata penultima, perché abbiamo riso tutto il tempo e su ogni palla sbagliata o per ogni tiro che mancava poco allo strike ci si prendeva in giro. Per me tirare non era cosí semplice, perché la palla era pesantissima circa 8-12kg. Quando era il mio turno e dovevo tirare la palla rotolava per la pista lentamente e molte volte finiva nei corridi estreni. Dopo i miei primi tre tiri che andavano nei corridoi abbiamo deciso di mettere le barriere. Finalmente, che bellezza! Chi ha inventato le barriere é un genio. A ogni tiro la palla rimbalzava almeno una volta a destra e una a sinistra, ma mai piú fuori dal campo da gioco. Una volta, stranamente, dopo tre rimbalzi nelle barriere ha fatto pure strike. Vabbé, infine ha vinto mio fratello, gasato, ma é stato un pomeriggio bellissimo per tutti! Alle sette avevamo il treno di ritorno per Brno e alle otto siamo arrivati a casa. Abbiamo concluso la sarata a giocare le carte a kanasta, gioco molto divertente che si gioca a coppie e bisogna seguire delle strategie complicate e intriganti. A mezza notte a letto. (Linda M.) imageCaro ragnodiario, ieri era Natale e Babbo Natale mi ha portato il Lego Monster Fighters il Castello. La mamma mi ha regalato un coltellino svizzero rosso che ha le forbici per tagliare le unghie, due coltelli e il cacciavite. Camilla mi ha regalato il film di James Bond L’uomo dalla pistola d’oro, e l’abbiamo visto a pranzo. La zia mi ha regalato Super Mario 3 d Land per Wii U, ma io non ci ho ancora giocato. Ho parlato su Facebook con qualche mia amica, e la sera ho ballato con Camilla a Just Dance 2014, è divertente perché ci sono canzoni nuove. Mi sono divertito e sono contento perché ho fatto gli auguri a tutti e tante persone li hanno fatti a me. Attila e Bowser (che sono amici immaginari) sono contenti di avere per Natale le macchine nuove. (Lollo) Schermata 2013-12-26 alle 10.29.49

Caro Diario,
Oggi è stata una giornata molto importante, il Santo Natale. Reduce dalla messa di mezzanotte della Vigilia, stamattina mi sono svegliato un po’ stanco ma comunque abbastanza sveglio da vedere qualche regalo sotto l’albero che mi aveva portato Babbo Natale. Allora velocemente sono andato a svegliare mia sorella perchè volevo aprirli e insieme ai miei genitori e alla mia nonna abbiamo incominciato. Per me c’erano pochi regali, solo uno, perchè avevo già ricevuto un nuovo e costoso cellulare per il compleanno che era capitato poco tempo fa. Comunque mi sono accontentato perchè già lo sapevo. Dentro l’unico regalo c’era un giochino della PlayStation, Assassin’s Creed IV. Era proprio quello che volevo. Dopo che tutti i regali erano stati scartati, ci siamo preparati e siamo andati dalla mia zia paterna Silvia per il pranzo di Natale. Abbiamo mangiato molte cose, l’antipasto, i ravioli, il tacchino e il dolce. Dopo abbiamo scartato i regali anche lí. Ho trovato due regali, uno da zio e uno da zia. Il primo era una sciarpa mimetica e il secondo una cover per il cellulare con disegnata un bandiera americana. Poi abbiamo guardato un film di fantascienza passando il pomeriggio e verso le 17:00 siamo andati dagli altri zii, quelli materni. Arrivati ci siamo salutati e dopo essersi messi a proprio agio la mia zia ha incominciato a distribuire i regali a tutti e io ne ho ricevuti tre. Il primo era una maglietta a maniche corte color rosso con disegnata una bandiera americana, il secondo era una felpa color blu e l’ultimo era il profumo dell’Abercrombie. Anche mia sorella ha ricevuto tre regali come me e gli altri meno però io mi sono accontentato. Aspettando di cenare mi sono messo a giocare con l’ipad e poi a guardare un film insieme al mio zio, al mio babbo e alla mia sorella mentre mia zia e mia mamma preparavano la cena. Arrivati all’ora di cena avevo molta fame, e abbiamo mangiato anche qui molte cose. I tortellini al brodo, il lesso e molti dolci come i ricciarelli, i cavallucci e il panforte. In seguito dopo aver finito di cenare ci si siamo messi a parlare e senza accorgersene si era fatto tardi e siamo tornati a casa dopo questa lunga giornata. (Giulio)

Caro ragnodiario,
Oggi la mia giornata è cominciata alle 10:30, un po’ tardi in confronto agli altri giorni perchè il giorno prima sono arrivato alle 22:00, dai miei nonni, qui a Carovigno. Una volta alzato dal letto, verso le 11:00, mi sono vestito di corsa per andare a pranzare da mia nonna paterna, che vive a Latiano. Siamo partiti alle 12:00 e ci abbiamo messo mezz’ora per arrivare da lei. Quando siamo arrivati c’era pure mia zia, zia Cecilia. Dopo aver salutato i parenti mia nonna ci ha presentato la sua nuova badante (mia nonna ha problemi con le gambe, per evitare di cadere ecc. ha una badante). Io e mio fratello, dopo aver appeso le giacche al poggia abiti ci siamo seduti sul divano, vicino al fuoco. La nonna ci ha raccontato che il tronco che sta bruciando nel fuoco stava in cantina da ben cinque anni! Mia madre e mia zia si sono messe subito a cucinare, mentre la badante apparecchiava la tavola nel salone. Alle 13:30 siamo andati tutti a tavola per mangiare le tagliatelle con panna e salmone e dopo una bistecca fiorentina. Gli ingredienti per preparare questi piatti li avevamo portati da Siena, perché sia la nonna, che la zia volevano provare qualche prelibatezza Toscana. Dopo aver mangiato e bevuto abbiamo chiacchierato tutti per mezz’ora e poi ci siamo seduti su poltrone e divani per poterci riposare (io non mi sono riposato, ho chiacchierato con mio fratello). Dopo che ci siamo riposati un po’ tutti mia madre ha incominciato a parlare che ci serve un padrino/madrina per la cresima, mio fratello aveva già scelto, mentre io no, quindi ho chiamato mio cugino Massimiliano per chiederli se gli andava di farmi da padrino alla cresima. Verso le 16:00 abbiamo deciso di andare a fare visita a zia Gina (madre di Massimiliano), così abbiamo salutato tutti i parenti e siamo saliti in macchina. Non siamo stati molto da zia Gina e mia madre ha chiacchierato tutto il tempo con lei. Siamo tornati a casa alle 17:00/17:30 e io mi sono messo subito a letto per riposarmi un po’ mentre Salvi è andato nella camera della nonna a giocare con l’iPod. Dopo un po’ sono arrivate le mie cugine e siamo andati da Salvi per sapere che fare. Asia (una delle mie cugine) era molto annoiata e così ha incominciato a parlare senza fermarsi di come si trova nel liceo artistico, che cosa ha fatto quella mattina ecc. Dopo un po’ sono andato a prendere il PC con cui ci abbiamo giocato per mezz’ora. Infine mia madre ci ha chiamati per fare cena e abbiamo mangiato panino con salsiccia… Quanto era buono! Finito di mangiare siamo andati in camera da letto dove dormiamo io, mio fratello, mamma e papà e abbiamo ricominciato a chiacchierare e scherzare. Verso le 23:00 le mie cugine se ne sono andate e ci siamo messi tutti a dormire. Io non riuscivo a dormire, e neanche mio fratello, così ci siamo alzati e siamo andati in salotto a guardare la TV. Così, a mezza notte siamo ritornati a letto e siamo finalmente riusciti a dormire. (Pietro) Caro ragnodiario, Ieri era Natale e come tutti gli anni l’ ho festeggiato insieme alla mia famiglia facendo un grande pranzo. La mattina appena alzata ho fatto una leggera colazione in modo che raggiungessi il pranzo a stomaco vuoto. Poi ho aiutato mia mamma a cucinare e ho fatto, insieme a mio fratello, l’ albero di Natale che ancora non era stato addobbato. Verso le 12:00 sono arrivate mia nonna e mia zia e alle 13:00 i miei cugini di due e cinque anni. Ci siamo messi a tavola e abbiamo incominciato il lungo ed abbondante pranzo. I piccoli non hanno resistito ad aprire i regali, quindi ce li siamo scambiati dopo il primo. Io ho ricevuto un braccialetto, una borsa, un phon e un paio di cuffie. Dopo esserci ringraziati siamo tornati a mangiare e al momento del dolce io ho combinato i miei soliti “disastri” quotidiani, mentre scuotevo il pandoro all’ interno di una busta per ricoprirlo di zucchero l’ ho fatto cascare ricoprendo il pavimento e l’ albero di Natale di zucchero a velo, come ogni Natale d’altronde… In seguito ho giocato a un gioco che mio cugino aveva ricevuto che consisteva nell’ infilare dei bastoncini in un palloncino senza farlo scoppiare, la cosa divertente è che mio cugino aveva paura e si è messo a correre per tutta casa urlando mentre mia cugina, che è la metà di lui, stava tranquillamente vicino al gioco. Poi abbiamo giocato a tombola e ad altri giochi in cui si scommettevano soldi e io e mio fratello che giocavamo insieme abbiamo vinto un bel po’. Purtroppo alle sette sono dovuti andare tutti via e io e mia mamma abbiamo guardato un film e siamo andate a letto molto tristi perchè il Natale era finito. (Matilde G.) Caro ragnodiario, Oggi è Natale! La giornata è iniziata come ogni mia giornata di vacanza, sveglia verso le 10.00 e colazione! Quando ho finito di fare colazione ho aperto i due regali di babbo e mamma e il regalino di una loro amica. Da babbo e mamma ho ricevuto due bellissimi libri che aspettavo da tempo di leggere il cd Dookie dei Green Day e una collana plettro con disegnato sopra la bomba di American Idiot un’altro cd dei Green Day. L’altro pacchettino, quello piu piccolo dell’amica di mamma, conteneva una collanina con un piccolo Harry Potter fatto di fimo da lei. E’ bravissima! Prima di pranzo sono arrivati zio Ciccio (non e veramente mio zio perché non e fratello di babbo ma è il suo più grande amico quindi lo chiamo così) e nonno Mario. Abbiamo mangiato così tanto che mi sentivo esplodere! Il pomeriggio l’ho passato a leggere e ad ascoltare musica prima di prepararmi per la cena in famiglia da mia zia. Babbo era rimasto a casa non sentendosi molto bene mentre io, mio fratello, mia sorella e mia madre siamo andati a casa di mia zia per ricominciare a riempirsi la pancia di roba buona. La serata in se è stata calma e si è giocato con la tombola, a briscola e a scopa prima di tornare tutti a casa. E ora vado a letto che ho tanto sonno. Ci sentiamo domani sera amico mio. (Lavinia) Schermata 2013-12-25 alle 11.21.41 Caro ragnodiario, Oggi la mia giornata è iniziata molto presto, alle 7:30 del mattino, per andare dai miei nonni, sfruttando il passaggio che mi ha dato mia mamma prima di andare a lavoro. Sono arrivata lì verso le 8:05 e dopo qualche chiacchera, alle 8:30 ho iniziato a fare i compiti di grammatica e di inglese. Alle 11:00 ho smesso di fare i compiti e mi sono messa a guardare la televisione. Alle 12:30 ho fatto pranzo insieme ai miei nonni e, poco dopo aver finito di pranzare (13:15 circa), sono a andata a riposarmi un po’ sul letto. Verso le 15:00 mi sono alzata dal letto e sono andata a parlare e giocare a carte insieme ai miei nonni fino alle 15:30, ora in cui è venuta mia mamma a prendermi. Subito dopo sono andata con lei al centro commerciale ‘Porta Siena’ per comprare, come regalo di Natale, un videogioco a cui ero interessata. Siamo tornate a casa verso le 16:05, dopo dieci minuti sono andata a farmi la doccia e in seguito a prepararmi per uscire fuori, intorno alle 17:00, insieme a Matilde Q.. Dopo essere state fuori per circa un’ora e mezzo siamo andate a casa sua a giocare al videogioco ‘Just Dance 2014′ fino alle 19:30, cioè quando mia mamma è venuta a prendermi. Tornata a casa sono andata insieme a mia mamma ad incartare gli ultimi regali, dopo abbiamo fatto cena. Dopo cena sono stata un po’ a guardare la televisione. Ora sono qui a scrivere questo diario, pensando alla giornata di domani ed alle novità che essa porterà. (Chiara)

Caro ragnodiario, Saluzzo (Cuneo). Oggi mi sono svegliata abbastanza presto anche se poi sono rimasta ancora per un bel po’ a letto: avevo molto sono perch ieri ho fatto tardi. Poi mi sono alzata,…ehm….in realtà…mi sono trascinata fino in cucina a fatica. In quel momenta vedevo la cucina solo come un caricatore di energia, ho mangiato dei biscotti e del latte. Ecco ora si che ero carica di energie, come sempre; allora sono andata in camera dove… ecco… ho sprecato… tutte le energie acquistate nella colazione solo per riordinare il caos che avevo lasciato ieri sera. Dopo mi sono vestita. Ho scelto bene cosa mettere… no… aspetta quella è mia mamma, io mi sono messa un jeans a caso e una maglia. Di nuovo affamata ho fatto colazione con mia Zia Elen. Che brava Zia! Mi aveva preparato una cioccolata calda con delle fette enormi di torta. Questo sì che mi diede molte energie per pater affrontare la faticosa giornata da nulla facente che stava iniziando. Mia Zia Elen è molto brava a cucinare perché zio Stefano è un mangione e quindi dopo molti anni di matrimonio ha acquistato un talento ai fornelli. Purtroppo io vedo poco i miei parenti perché abitano chi in Francia, chi in Piemonte e chi a Monaco. Quindi cerco di recuperare il tempo che non li vedo cercando di fare tutto in questa settimana natalizia. E da quando sono nata che li vedo poco, oramai ci ho fatto l’abitudine, ma mi mancano molto lo stesso e cerco di far durare i minuti ore, anche se è difficile. Ma nonostante tutto credo di essere una delle poche ragazze al mondo che ha una famiglia cosi unita, nonostante sia distante o forse proprio perché è distante. Comunque non è questo il momento di perdersi in sentimentalismi. Dopo la seconda colazione, ho fatto i compiti e con che entusiasmo! Dopo due minuti ero sul divano a guardare ‘i simpson’. Come ben sai caro diario, io a casa non guardo mai la TV, invece qui dai nonni ho SKY HD e quindi quando non c’ nessuno con cui stare lo sfrutto al massimo. Oggi poi in particolar modo, fino a che mia Zia Elen mi ha chiamato per andare alla pista di pattinaggio di Saluzzo. Ho preso la borsa con i pattini e i guanti, e dopo pochi minuti di cammino mi sono trovata già con i pattini ai piedi e sul ghiaccio. Ho pattinato per 2 ore continuate. Che bello! Tornata a casa la mia mammina mi aveva preparato il vitello tonnato che è il mio piatto preferito; lo mangio solo ogni tanto e ne mangio poco, così conservo la voglia e il piacere di rimangiarlo. Dopo ho giocato a carte senza interruzione con mio nonno Renato. Ho vinto due o tre volte, anche se per me queste due o tre volte mi sembravano mille. Lui è bravissimo e poi fa tutte le battute dicendo – ‘io sono il leone delle carte’ – oppure – ‘noi del bar “dingo “…’ e si inventa nomi di bar sempre più improbabili. II bello è che quando giochiamo lui si distrae: parla con la mia mamma, io invece se ci tengo a non pagare cento devo assolutamente isolarmi dal mondo. Dopo molte ore di gioco mia Zia ci ha chiamato per mangiare: c’era l’insalata russa fatta in casa, Che buona!, poi pesce. Ehm io so solo che il pesce era buono. Poi sono stramazzata al suolo dal sonno e dalla sazietà. Notte. (Emma) Caro ragnodiario, Ieri 24 dicembre 2013 è stata una giornata molto movimentata. Mi sono svegliato alle 8.30 e dopo aver fatto colazione e essermi vestito ho cominciato a fare i compiti. Verso le 11.00 di mattina sono andato con il mio fratello ha giocare a calcio nel giardino per insegnargli a tirare e a fare i passaggi. Quando è tornata la mia mamma insieme alla mia sorella dalla lezione di cavallo erano le 12.30. A me piacerebbe molto andarla a vedere perché la mia mamma dice che è molto brava. Dopo 30 minuti eravamo tutti a tavola per fare pranzo con pasta al ragù e pollo arrosto con patate al forno. Subito dopo pranzo, quando il mi babbo è tornato dal lavoro mi ha detto che per il pranzo di natale dovevo fare le crêpes. Allora insieme a tutta la famiglia abbiamo cominciato a farle con grande felicità e precisione per fare bella figura con i parenti. Alla fine verso le 4.00 i preparativi per il Natale erano finiti. Dalle 4.00 fino alle 6.00 ho fatto altri compiti. Dopo aver fatto cena alle ore 8.30 con delle bruschette siamo andati alla messa delle 9.30 che è stata molto sentita perché era la prima volta che conoscevo il nuovo parroco. Dopo siamo tornati a casa alle 11.00 della notte. (Tommaso M.)

Schermata 12-2456284 alle 14.38.32

6 Gennaio 2013

Caro ragnodiario, oggi mi sono svegliata alle otto, insomma abbastanza presto, solo per riprendere il ritmo di scuola, visto che domani mi dovrò svegliare alle sette.
Dopo colazione ho fatto gli ultimi compiti, ho guardato il racconto di classe a più teste, esattamente a cinque teste: prof, Matilde Q, Giulio, Alice ed io (altre teste non si sono viste). In pomeriggio sono andata con la mia mamma a comprare le calze della befana, lei ci fa sempre un miscuglio di frutta secca esotica, e questa volta ci ha messo pure il ginger zuccherato, (non lo consiglio a nessuno). Adesso ho molta fretta, perchè c’è il Signore degli anelli, e lo posso guardare solo per un po’, quindi ti devo proprio salutare. (Linda M.)

—-

Caro Ragnodiario, il 6 gennaio è stata una giornata molto movimentata per me. Mi sono svegliata verso le 8:30, ho fatto colazione con latte e torta,ho aperto la mia calza della befana dove ho trovato un sacco di cioccolatini; dopodiché mi sono fatta la doccia per poi andare a messa. Dopo la messa sono andata a pranzare a casa dei mie nonni materni ; arrivati li abbiamo aperto le calze dove mia nonna aveva scritto un pensierino ed aveva aggiunto altre varie leccornie al cioccolato. Verso le 13:15 abbiamo pranzato con spaghetti ai funghi, salsicce e purè e per dolce il profiteroles … BUONISSIMO!!! Poi io mi sono vestita per andare ad un torneo di pallavolo che segnava la fine del Precampionato under 13 e si svolgeva a Gaiole in Chianti. Ci siamo ritrovate al CUS e poi ci siamo avviati, io con Violante e Ginevra due mie amiche di pallavolo, verso lo sperduto paesino. Eravamo le tre squadre arrivate prime nel Girone del Precampionato Ed eravamo: il CUS VOLLEY, il GALLO NERO ( che era la squadra di casa) e lo STAR VOLLEY. La prima partita la giocavamo noi contro il GALLO NERO e l’ abbiamo vinta due set a zero ( il terzo set non si fa perché è una regola del torneo).Dopodiché ci siamo riposate guardando la partita tra il GALLO NERO e lo STAR VOLLEY. Quest’ ultime erano veramente imbattibili, infatti hanno vinto due set a zero. Poi è arrivato il momento di giocare con loro e hanno battuto anche noi due set a zero. Così il GALLO NERO è arrivato ultimo, noi siamo arrivate seconde e lo STAR VOLLEY primo; abbiamo ritirato medaglie e coppa e dopodiché sono partita per tornare a Siena ed andare a cenare dai mie nonni paterni. C’erano anche i miei cugini ( Irene e Matteo) con la loro famiglia. Dopo cena io e mia cugina abbiamo giocato con I- PAD, fino alle 22: 10 ed infine siamo tornati a casa. Appena arrivati sono andata a dormire pensando alle vacanze finite e all’ inizio della scuola. ( Alice)

5 Gennaio 2013

Stamattina, mi sono svegliata alle 9.30, ho fatto colazione, mi sono vestita,lavata, e mentre aspettavo che il mio babbo ci venisse a prenderci e ci portasse dalla nostra nonna.
Abbiamo mangiato pasta al pomodoro con i peperoncino, e carne. Dopo mangiato ho giocato un pochino a RUZZLE (che va di moda ora ), in pratica bisogna giocare con un avversario a scelta e in un minuto bisogna cercar di trovare delle parole in una tabella con delle lettere che non cambiano mai. Verso le 4 .30 ho fatto i compiti e per passare del tempo ho giocato con lo skateboard. Alle 6.30 siamo andati a fare la spesa e dopo siamo andati a casa a vedere dei film e a mangiare i tortellini al pomodoro !!! (Linda L.)

—-

Caro Ragnodiario, oggi sono a casa di una mia amica, Sara, che abita vicino a Milano a Lissone. Oggi mi sono svegliata alle 9,35, ho svegliato Sara che dormiva nel letto di sotto, ci siamo alzate e siamo andate a fare colazione con thè e gocciole. Dopo aver finito la colazione siamo andate a cambiarci e poi mentre aspettavamo i miei genitori che dormivano in albergo, ci siamo sedute sul divano a giocare con la WII a “Super Mario Galaxy 2”. Verso le 11,00 sono arrivati e ci siamo messe i giacchetti e siamo andati a prendere la macchina per andare a Bellagio sul Lago di Como. In macchina abbiamo giocato a “nomi, cose e città” e ci siamo divertite molto, abbiamo potuto ammirare un bel panorama con il Monte Rosa sulla sinistra e altre montagne tutte innevate. Dopo quaranta minuti di viaggio siamo arrivati, abbiamo parcheggiato e poi abbiamo fatto una passeggiata lungo il lago e per il paese. La temperatura oggi è di circa 20° una cosa molto insolita per questa stagione. Poi siamo andati ad una punta di approdo dove abbiamo fatto un po’ di foto. Verso le 13,30 siamo risaliti in macchina per andare a mangiare in un ristorante “La Madonnina” che si trova su una montagnola a circa 889 metri sul livello del mare, dalla quale si può ammirare uno stupendo panorama sul lago del ramo di Lecco. Lungo la strada tutta a tornanti abbiamo visto il lago e tanti pratini pieni di neve, che meraviglia. Arrivati, siamo scesi di macchina e siamo andati a mangiare, tutte specialità con la polenta, ma Sara ed io naturalmente abbiamo preso la pizza. Dopo aver mangiato, siamo andate fuori a giocare con la neve. Verso le 15,30 siamo risaliti in macchina e siamo andati alla Madonna del Ghisallo, la Madonna dei ciclisti. Verso le 16,30 siamo partiti per tornare a Lissone e siamo arrivati verso le 17,20. Entrati in casa io ho raccolto le mie cose e le ho messe nella valigia e le ho portate in macchina. Abbiamo salutato tutti e poi siamo partiti per tornare a Siena. Verso le 22,10 siamo arrivati e sono andata subito a dormire. (Matilde Q.)

4 Gennaio 2013

….

3 Gennaio 2013

Caro ragnodiario, oggi mi sono svegliata molto presto (alle 8,30), perchè mi aspettava una mattinata lunga e difficile. La nostra squadra di tennis, CT Casalino, doveva affrontare la squadra di tennis di Monteroni. Il torneo cominciava alle 10,00 e ci ospitava sui campi la squadra avversaria. Arrivati a Monteroni, ci siamo presentati, noi tre femmine Camilla, Milena ed io, con due maschi Riccardo e Dario, contro i giganti (evidente anche dalla foto della partita a doppio). Subito abbiamo capito che non sarebbe stato facile, e così è stato. Ho perso il singolo e ho giocato anche male, sentivo molto freddo alle mani, erano praticamente congelate, mi è venuta anche una piccola crepa sul palmo e ho dovuto mettere un cerotto. Non riuscivo a correre veloce, avevo le gambe rigide che non obbedivano al mio impulso di scattare. Lì ho capito davvero quanto è importante il buon riscaldamento muscolare come dice Francesco (il mio allenatore) che io spesso sottovaluto. E soprattutto d’inverno! Dopo il singolo ho fatto con Milena il doppio. Lì mi sono piaciuta di più, mi sentivo già più sciolta, sicura, e infatti ho fatto dei bei punti. Ciònonostante abbiamo perso anche lì, ma questa volta non mi importava, ero soddisfatta, non ho fatto doppi falli, ho usato la testa per piazzare bene la palla, insomma, va bene così. E poi, ci potevamo consolare con il fatto che eravamo più piccole di età, e quello conta molto. Finito il torneo, siamo tornati a Quercegrossa, ho mangiato e mi sono messa a fare i compiti. Mamma mia quanti sono! Non ce la farò mai. Per concludere bene la giornata, a cena siamo andati al messicano. La mia mamma pensava che ci poteva piacere, ma io e mio fratello abbiamo deciso che non saremmo andati mai più a mangiare il messicano; tutte quelle salse strane non fanno per noi. Meno male alla fine ci siamo rifatti la bocca con il gelato grom allo yogurt e crema. (Linda)

—-

Questa mattina sono andata a comprare dei vestiti inzieme a mia nonna, siamo
andate in un negozio molto lussuoso. Quando siamo uscite, siamo tornate a casa peerchè era già tardi.Dopo pranzo sono andata a vedere la partita di pallavolo di mia cugina. La sera con i miei amici siamo andati in a mangiare in pizzeria, mi sono
divertita e abbiamo fatto molte risate! (Giulia)

2 Gennaio 2013

Caro ragnodiario, oggi mi sono alzata e ho fatto colazione. Poi ho guardato un po’ di televisione e ho fatto i compiti. Verso le 12,30 sono arrivati i miei cugini e abbiamo fatto pranzo insieme, poi abbiamo giocato alla wii e altri giochi che avevo in casa. Verso le 4 del pomeriggio siamo andati a fare una passeggiata in torno a casa e, lenti lenti, abbiamo fatto due o tre chilometri. Finita la passeggiata intorno alla campagna siamo tornati a casa e io, mio fratello e i miei cugini abbiamo giocato ancora, mentre i nostri genitori si sono messi a parlare. Verso le 7,30 sono andati via e noi ci siamo messi a fare un puzzle da 1000 pezzi dell’ isola di Pasqua. Abbiamo fatto cena, guardato un po’ di televisione e siamo andati a letto. (Matilde)

—-

Oggi mi sono svegliato verso le 8 perché dovevo essere alle 9.30 ad allenarmi fino alle 11.30 per un torneo che disputerò a Roma domani. Tornato a casa mi sono messo subito a studiare fino alle 13.30 e sono andato dai miei nonni a pranzare. Sono ritornato a casa verso le 14.30 e mi sono rilassato fino alle 15.30, ora in cui mi sono recato al campo sportivo di Quercegrossa dove ho trovato Benedetta,Linda M.,Chiara e Matilde Q. e siamo andati a casa di Lollo a fare una ricerca di Scienze. Lì sono restato fino alle 19,tornato a casa e ho guardato la TV fino alle 20.30. Ho cenato e dopo insieme ai miei genitori e mia sorella abbiamo guardato un film fino a tarda sera, dopodiché sono andato a letto. (Tommaso C.)

1 Gennaio 2013

Oggi 1 gennaio la mia giornata è iniziata alle 12.00 quando mi sono svegliata, ho fatto colazione e mi sono messa prima con il computer, poi a giocare all’ Ipod fino a verso le 13,00. Quando ho smesso di giocare mi sono iniziata a preparare per il ritorno a casa dalla montagna, dopo essermi preparata ho iniziato a mettere apposto le mie cose da portar via. Dopo aver fatto questo ho aiutato il mio babbo a caricare le valige in macchina per partire. Siamo partiti alle 14.00, ci siamo fermati nel viaggio in un bar per prendere il pranzo. Siamo arrivati a casa verso le 16,30. Arrivata a casa ho fatto merenda e verso le 17,00 mi sono trovata un po’ con Benedetta per passare la serata. Siamo state insieme fino alle 19,00. Poi ho fatto cena e verso le 21,00 mi sono rilassata insieme ai miei genitori parlando e scherzando della vacanza fatta e di tutte le cose più belle trascorse insieme, dopodichè sono andata a dormire. (Chiara)

—-

La notte fra il 31 dicembre e il 1 gennaio ho aspettato guardo i Griffin alla televisione, poi abbiamo fatto i fuochi d’artificio. Poi mi sono addormentato. La mattina ho fatto colazione poi siamo andati a prendere Camilla a casa di Magi (Maria Giulia) perche’ aveva passato notte ad un festa li’. Ho salutato le ragazze di Cami e abbiamo accompagnato Martina a casa. Abbiamo pranzato, guardato la tivù. Dopo merenda ho fatto i compiti e letto il libro della conchiglia magica. Le vacanze d Natale mi piacciono e non mi annoio a casa. (Lollo)

—-

Oggi 1 gennaio 2013 mi sono svegliata verso le 9,00 e mi sono subito messa a giocare con l’Ipad a un nuovo gioco, che a me piace tantissimo, di nome “Ruzzle”. Verso le 12,40 mi sono preparata al volo e sono andata a pranzo da i miei nonni, dove ho trovato anche un’amica di mia nonna, lì abbiamo mangiato tortellini in brodo, cotechino con lenticchie e una fetta di torta al cioccolato, BUONISSIMA! Poi sono tornata a casa e sono andata a riposare, poiché ieri sera sono andata a letto alle 2.30 e quindi ho dormito pochissimo. Verso le 17,00 mi sono alzata, ho giocato un pochino all’Ipad e poi sono andata a fare i compiti. Alle 20.00 ho fatto cena e appena ho finito di mangiare mi sono messa a guardare il film “BENVENUTI AL NORD”, veramente carino, ed ora eccomi quì a scrivere questo diario. (Martina)

31 Dicembre 2012

L’inizio di quel giorno non fu lo stesso. Invece della solita aria ancora assonnata, c’era un’aria più sveglia e allegra, perché era arrivato l’ultimo giorno dell’anno: Capodanno. Ero molto felice e allegro ed aspettavo con molta ansia la fine della giornata, per la festa e per i botti dei petardi, come mio fratello(forse li aspettava più lui che io). Mi sono vestito come sempre, ho fatto colazione e ho incominciato a costruire un elicottero di lego (uno dei regali di natale). Verso le 4,00 é arrivato da noi Alessandro Feruglio, un amico. Era venuto a giocare con noi visto che era figlio unico. Mio cugino Giacomo, invece, arrivò poco dopo. É una persona molto intelligente e simpatica. Con l’arrivo del cugino decidemmo alla fine di andare a casa sua. Poco dopo l’arrivo a casa sua, iniziammo a giocare con i videogiochi fino alle 6,50. Tornati a casa, ci preparammo per andare alla messa dell’ultimo dell’anno. Dopo la messa , verso le 8,00 andammo a una festa con molti cugini, zii, amici e conoscenti. Lì feci la cena, qualche gioco da tavolo come Cartagena e una serie di balli suonati e cantati dalla band di mio cugino. A mezzanotte passata, tornammo a casa stanchi ma felici perche fu una giornata veramente molto bella. (Adriano).

—-

Schermata 01-2456295 alle 20.05.34

Caro ragnodiario, oggi sono andato a Cecina con la mia nonna e la mamma. Non c’era un buon clima ma il mare era tranquillo. Abbiamo pescato al mare e poi la sera siamo andati al ristorante dove abbiamo ordinato la pasta allo scoglio e insalata di polipo per festeggiare il Capodanno.

Schermata 01-2456295 alle 20.05.58Ritornati a casa mia mamma si è travestita da Babbo Natale per i miei cugini e i miei zii che ci aspettavano a casa loro per festeggiare il Natale perché noi in Ucraina lo festeggiamo che il 24 che il 31. (Gen)

—-

Caro Ragnodiario, oggi mi sono svegliata verso le 9,30 molto elettrizzata per l’ arrivo del nuovo anno. Dopo aver fatto colazione, mi sono messa a fare i compiti; ho finito di fare inglese, geometria e poi ho letto il libro delle vacanze fino all’ ora di pranzo. Dopodiché ho fatto la ricerca di tecnologia su i sali minerali e sulla piramide alimentare con riferimento alla dieta mediterranea. Verso le 19,30 mi sono vestita per andare a casa di Martina, una volta pronta ho dato da mangiare a Nina, il mio gatto, e poi ci siamo avviati . Ero la prima delle 11 persone invitate da Martina, visto che aveva invitato degli amici dei suoi genitori (Massimo e Sabrina) e una nostra amica della scuola materna (Aurora), la sua sorella (Matilde), suo padre(Alessandro) e sua madre (Carla). Dopo 15 minuti sono arrivati Massimo e Sabrina; mentre aspettavamo Aurora e la sua famiglia io e Martina abbiamo giocato un po’ con il suo computer ridendo e scherzando. Dopo circa 20 minuti sentiamo suonare il campanello, era Aurora. Di corsa, una volta tolteci le scarpe, siamo andate tutte e quattro (io, Martina, Aurora e Matilde) nel piano di sopra a giocare alla WII ad un gioco che si chiama JUST DANCE 4 dove a vinto quasi sempre Matilde. Dopo abbiamo mangiato crostini con salsicce e stracchino poi ci siamo fatte le foto con l’applicazione Webcam toy, dopodiché abbiamo mangiato tortellini al pomodoro ed arista. Così, dopo esserci riempite la pancia con tutte queste cose buone, compresa la torta al cioccolato, ci siamo messe a giocare con l’ I-PAD di Martina fino alle 22,30 e in seguito abbiamo giocato a INDOMIMANDO aspettando la mezzanotte. Alle 23,55 siamo scese per il conto alla rovescia e 10,9,8,7,6,5,4,3,2,1… BUON ANNO!!!!!! Abbiamo stappato lo spumante e subito dopo abbiamo indossato scarpe e giacchetto per andare a scoppiare i fuochi nel piazzale. Ce ne erano di tutti i colori e mentre Alessandro li accendeva, tutte noi tenevamo in mano dei piccoli fuochi d’ artificio. Infine siamo tornati a casa di Martina e abbiamo giocato con l’ I-PAD fino alle 1,15. Alle 1,30 siamo tornati a casa nostra stanchi ma felici di aver festeggiato la fine dell’ anno nel migliore dei modi. (Alice)

—-

Caro ragnodiario, il fine anno l’ho passato insieme alla mia famiglia. Mi sono svegliata molto tardi, ho fatto colazione e ho giocato un po’ al computer. Verso le 13,00 mia mamma è tornata dal lavoro e ci siamo messi a pranzare, dopo ho portato a spasso il mio cane Toby. Siccome mia sorella è andata da una sua amica, io sono rimasta da sola con mia mamma e la nonna. Dopo la bella passeggiata fatta con Toby, mi sono messa a leggere il libro. Poi mia mamma ha deciso di andare a fare un giro in città, in Piazza del Campo, anche se io non avevo tanta voglia. Tornate abbiamo cenato. Io verso le 22.00 ho acceso il computer e mi sono messa a navigare su internet. Alle 00.00 mia mamma ha acceso i fuochi d’artificio, mentre Toby si nascondeva per la paura, altri nostri vicini hanno fatto dei bei fuochi d’artificio. Siamo andate a letto alle 2.00 scherzando e ridendo. A dire la verità, l’anno scorso mi ero divertita di più insieme a Linda Moscatelli e a Matilde Galluzzi, ma almeno ho dedicato l’arrivo del nuovo anno alla mia famiglia! (Benedetta)

30 Dicembre 2012

Schermata 01-2456295 alle 19.51.30Schermata 01-2456295 alle 19.55.47

Caro ragnodiario, oggi sono stato a Montepulciano e a Pienza coi miei parenti che sono venuti dalla Russia. Abbiamo visitato la cantina “Cantucci” di Montepulciano e abbiamo visto il palazzo Palazzo Bucelli di Pietro Bucelli il quale costruì il proprio palazzo con le tombe degli Etruschi che aveva trovato.

Abbiamo visto anche la torre di Pulcinella che batte ogni ora e anche San Biagio. Il pomeriggio siamo andati a fare un giro per Pienza (citta di Papa Pio II Piccolomini) e abbiama assaggiato il formaggio “peccorino”.

Schermata 01-2456295 alle 19.52.01

Il pomeriggio siamo andati a fare un giro per Pienza (citta di Papa Pio II Piccolomini) e abbiama assaggiato il formaggio “peccorino”. (Gen)

—-

Oggi quando mi sono svegliata sono quasi caduta dal letto, perché il mio orologio glow in the dark mi stava accecando. Sono scesa in cucina e diciamo che ho fatto colazione, anche se ho solo bevuto il the. Sono tornata di sopra, mi sono preparata, ho guardato un po’ di televisione e poi ho preso un libro. Ho letto fino a quando non sono andata a fare pranzo. Subito dopo ho finito il libro, che mi è piaciuto molto. Quindi ho guardato un po’ la televisione, ho giocato alla WII e sistemato un po’ in camera mia (c’è voluto quasi tutto il pomeriggio, ma sono riuscita a dedicare anche un po’ di tempo ai compiti). Dopo cena ho guardato Il Signore degli Anelli e quindi sono andata a letto. (Rachele)

—-

Oggi mi sono svegliato un po’ tardi alle 12,00, naturalmente a quell’ora, non ho fatto colazione e sono andato a lavarmi per andare dalla nonna a mangiare verso le 13,30. Nel frattempo mi sono messo a fare i compiti e a giocare alla wii con il mio nuovo fifa 13. Poi finalmente sono arrivato dalla nonna dove ho mangiato pasta al ragù, patate arrosto e petto di pollo. Dopo sono andato a guardare la televisione sui cartoni animati: i simpson e futurama. Alle 15.30 sono andato a casa di Alice con Matilde Galluzzi e Martina Carli per fare la ricerca di scienze sugli acidi e le basi e le altre cose che si erano fatte fino ad ora di scienze: la ricerca consisteva di fare un bozzetto su un cartellone per poi dare l’idea alla professoressa Santoriello di scienze e matematica. Finita la ricerca ci siamo messi a chiaccherare e giocare: le femmine (Matilde, Alice e Martina) da sole e io con Riccardo il fratello di Alice, noi due ci siamo messi a fare partitelle di basket fino alle 19,00 quando è arrivata la mia mamma a prendermi. Siamo montati in macchina e la mia mamma si è subito arrabbiata perchè io ero sudato fradicio e bisognava andare da un’ amica di mamma a mangiare. Allora siamo passati prima da casa a farmi una doccia e poi siamo andati dalla sua amica. Lì abbiamo mangiato pasta alle briciole di pane, arista, piadina e insalata, poi finita la cena ci siamo messi a giocare prima a tombola poi a uno. A tombola ho vinto 50 centesimi, a uno invece ho vinto 2 volte, ma lì non c’erano i soldi in palio. Verso le 20,30 siamo andati a casa e mentre si andava via ci hanno regalato un salame e una forma di formaggio pecorino. Arrivati a casa ci siamo messi a letto verso le 23,00 e subito mi sono addormentato stanchissimo, ma contento di aver passato una bella giornata. (Jacopo)

29 Dicembre 2012

Oggi mi sono svegliato molto prima del solito. Invece che alle 10.00 mi sono svegliato più o meno alle 8 meno un quarto, perché dovevo fare una gita a Cornino, una località con un parco naturale e un lago. Dopo aver fatto colazione sono partito. Prima di arrivare ho impiegato circa una decina di minuti. Quando sono arrivato erano tutti in gran fermento. Abbiamo diviso la gita in:

1)Visitare la sua riserva naturale.

Schermata 01-2456299 alle 17.47.28

É una riserva naturale molto importante per via del progetto Grifone che vuole riuscire a preservare più grifoni possibili perché vivono in quel luogo non di natura, ma “importato” dall’ uomo. É una specie di avvoltoio che ha un’apertura alare di 3 m circa.

2)Andare a vedere il Cornino e il suo presepe.

Schermata 01-2456299 alle 17.47.46É un lago nascosto dalla foresta, molto bello, soprattutto di notte perché: Questo lago ospita sulle sue acque un bellissimo presepe galleggiante che di notte viene illuminato.

3)Visitare l’hospitale.

Schermata 01-2456299 alle 17.48.08

Era un ospizio per i pellegrini che arrivavano dal Nord per dirigersi verso i luoghi sacri. Li abbiamo fatto anche una piccola messa e visitato i piani di sopra. Quando sono tornato a casa mi rattristai un po’ per aver lasciato quel posto Perché con gli altri bambini mi divertivo tanto. É stata una bellissima giornata: spero che me ne capitino altre così. (Adriano)

—-

Caro ragnodiario, oggi mi sono svegliata tardi, circa alle dieci e mezzo, e quando sono scesa nel piano di sotto per fare colazione, il mio cane Bruse (un cucciolo di sharpei di 10 mesi) saltava e mi ha morso. Mio babbo mi ha detto che l’ha fatto per giocare. Per fortuna Bruse è ancora piccolo (ha solo 30kg), quindi ha i denti di latte e non mi ha fatto male. Dopo questo “incidente” ho fatto una bella colazione con una fetta di tiramisù e una tazza di latte macchiato. Con tante energie ho fatto i compiti e poi sono andata con Bruse fuori a passeggio. Nel pomeriggio abbiamo preso il treno e siamo andati a Chiusi a trovare la mia zia Carla, lo zio Lino, la nonna e la cugina Giulia. Mi piace molto stare con loro, lo zio mi fa sempre ridere ed io lo chiamo zio Pino per prenderlo in giro. Lì giochiamo tutti insieme e come dice la tradizione di famiglia si deve iniziare con una bella partita a panforte. Abbiamo fatto due squadre che mio babbo ha chiamato “femminucce e maschi”. Ha detto che dava questi nomi solo perché dopo avremmo pianto come delle vere femminucce. Noi femmine abbiamo perso, però non ho pianto, anzi tutti a ridere a più non posso. Siamo tornati a casa tardissimo, ero stanca ma molto contenta. (Linda M.)

—-

Ciao a tutti. Ieri 29 dicembre 2012 è stata una giornata molto bella. Mi sono alzato alle 8,30 perché alle 9,00 dovevo andare a cercare i funghi con i due miei nonni ( Fabio e Giorgio) e mio cugino. Il luogo prescelto è stato una piccola frazione di Monticiano ( Iesa ). Dopo 30 minuti siamo arrivati in questo piccolo paesino dove abbiamo preso una strada che ci ha portato davanti ad un bosco di pini. Mio nonno allora ha deciso che quello era il posto giusto in cui fermarsi. Una volta scesi dalla macchina, abbiamo preso i cestini e ci siamo inoltrati nel bosco. Dopo due ore passate a cercare funghi senza risultati abbiamo deciso di tornare a casa. Mio nonno Fabio però non ha preso la strada dell’andata perché ci voleva far osservare dei luoghi che né io né il mio cugino avevamo mai visto. La campagna nei dintorni di Siena con la luce del sole diventa stupenda. Verso le 12,30 siamo tornati a casa. Dopo pranzo io ho fatto un po’ di compiti e ho letto il mio libro fino a quando sono arrivati i miei amici. Con loro mi sono messo davanti alla Wii a giocare a FIFA 13. Dopo aver fatto cena con la pizza i miei fratelli, i miei amici ed io siamo andati a guardare un film ( Madacascar3 ). Verso le 23,00 i miei amici sono andati via. E dopo averli salutati sono andato a letto. (Tommaso M.)

28 Dicembre 2012

Caro Ragnodiario, ieri, 28 dicembre, sono andata al mare con mio fratello, mia madre e mio padre. Siamo partiti subito dopo aver fatto colazione e abbiamo portato con noi anche la nostra gatta, Nina e l’ abbiamo posizionata in mezzo a me e mio fratello. In macchina abbiamo ascoltato la musica con il gatto che ha miagolato per tutto il viaggio e io non ne potevo più!!! Finalmente all’ ora di pranzo siamo arrivati a Vada, un paese vicino a Cecina, non c’era nessuno: nessun negozio era aperto, non c’ era una macchina, l’unico locale che era aperto era il bowling che è vicino a casa mia. Arrivati a casa abbiamo disfatto i bagagli mentre mia madre preparava il pranzo; una volta finito abbiamo mangiato: pasta con il pomodoro , hamburger, e un pezzo di panettone. Dopo pranzo abbiamo guardato un film alla televisione e dopodiché siamo andati a fare una passeggiata in riva al mare; mente camminavo pensavo a quando, in estate, c’ era tanta gente e a quando parlavo e giocavo con le mie amiche e ci divertivamo a schizzarci e ad affogare i nostri genitori. Quando ce ne siamo andati mi è dispiaciuto ed ho avuto un po’ di malinconia e ho pensato che non avrei rivisto il mare fino alla prossima estate. Dopodiché siamo andati in un negozio di abbigliamento, dove ho comprato un pigiama; ci siamo stati almeno due ore e poi siamo andati a Cecina per comprare la pizza per la cena. C’era tanta gente in tutta la città soprattutto alla pista di pattinaggio; abbiamo girato un po’ per la città e alla fine abbiamo trovato una pizzeria che ci ha preparato la pizza in 5 minuti. Tornati a casa verso le 20:30 abbiamo mangiato e scoperto che la mangia anche Nina!!! Ha buttato a terra un pezzo di “Margherita” e l’ha mangiata in 5 minuti!!! Dopo aver mangiato, abbiamo visto un film natalizio fino alle23:30 e dopo sono andata a dormire. Dovevo rimanere al mare anche oggi ma, purtroppo, mio fratello si è ammalato e quindi siamo tornati stamattina. (Alice)

—-

La pista di Vinadio

La pista di Vinadio

Oggi mi sono divertita molto. Stamattina sono andata in libreria a cambiare un libro che mi hanno regalato poi sono andata a fare la spesa. Dopo pranzo degli amici sono venuti a prendermi e siamo andati in un paesino in provincia di Cuneo di nome Vinadio a pattinare. La pista è dentro il giardino del Forte di Vinadio, quando siamo arrivati siamo andati a prendere i pattini e poi a pattinare, è stato bellissimo pattinare anche se qualche volta cadevo. Dopo un’ora di divertimento assoluto siamo andati a berci una bella cioccolata calda, BUONISSIMA!!!!!!. La sera sono tornata a casa stanchissima, avevo molto sonno ma l’importante è che mi sono divertita molto. (Giulia)

—-

Oggi mi sono svegliato come tutte le mattine delle vacanze tardissimo… diciamo verso le 11,40. Dopodichè ho fatto colazione e ho fatto per un’oretta i compiti. Verso le 13 sono andato a mangiare dalla mia nonna; da lì mi sono diretto alla fermata del tram per andare all’allenamento che iniziava alle 14.15 e terminava alle 16. Dopo essermi allenato sono ritornato a casa e ho di nuovo fatto i compiti fino alle 7, mi sono concesso un po’ di relax e poi ho cenato. Dopo cena ho guardato un film fino a tardi e poi sono andato a letto. (Tommaso C.)

27 Dicembre 2012

Questa mattina, 27 dicembre, mi sono svegliata alle 10.30, la mia mamma ancora dormiva e la mia sorella era in sala a vedere la televisione, io ero ancora “rimbecillita” dal sogno che avevo fatto. Dopo aver svegliato mamma, abbiamo fatto colazione, ci siamo vestite, lavate e abbiamo giocato un pò ai giochi di Natale tra cui Monopoli, che non abbiamo finito perchè bisognava prepararci per andare in città al negozio di mia mamma. Dopo una noia mortale, ho fatto un pò di compiti e alle 3.00 sono andata dal parrucchiere, babbo di un nostro amico per chi andava alla Achille Sclavo, e mi sono data una risestimatina ai capelli.
Dopo io, Stella; mamma e due amiche della mia sorella siamo andati a correre. Tornati a casa io ho fatto i compiti e dalle 7.30 alle 9.30 siamo state al McDonald. Dalle 9.40 alle 10.15 abbiamo fatto il giro di tutta Siena con la stessa canzone a tutto volume, secondo me questa è stata la parte meglio !!! (Linda L.)

Oggi è stata una giornata molto rilassante, è iniziata alle 10.20 ,quando, a fatica, mi sono svegliata dopo numerosi richiami. Ho fatto colazione, poi mi sono un po’ distesa sul divano a leggere una mezz’ ora. Prima di pranzo sono stata un po’ al computer. Il pranzo è iniziato alle 13 ed è finito verso le 13.30. Dopo aver mangiato ho riacceso un po’ il computer e poi
ho guardato la televisione fino alle 16. Alle 16 mi sono preparata per andare in un paesino di montagna vicino a casa mia (io in questo momento sono in casa in montagna), dove ho fatto una bella passeggiata e ho visto negozi fino alle 18. Verso le 18.15 ero a casa. Visto che ancora mancava un po’ di tempo alla cena io e mia mamma abbiamo deciso di andare
a fare una partita a ping-pong che si trova nella sala comune del condominio. Abbiamo finito di giocare, siamo tornate in casa e io mi sono messa un po’ a parlare e scherzare con il mio babbo fino all’ ora di cena. Abbiamo mangiato e dopo essermi un po’ riposata mi sono messa a scrivere questo diario. (Chiara)

—-

Oggi, 27 Dicembre, mi sono svegliata alle 9,00, ho fatto colazione e subito dopo mi sono messa a fare i compiti. Dopo pranzo, io e mia sorella, abbiamo giocato alla WII, dopo aver giocato ho letto alcune pagine del libro per le vacanze. Verso le 16,00 sono andata da Matilde Quercioli a fare insieme i compiti di geometria. Ora devo andare a cenare, dopo guarderò un film di nome Hachiko, un film che ho già visto, ma è molto bello. Ciao Ciao! (Benedetta)

—-

Erano le 11,30 circa quando mi sono alzato dal letto e l’ho rifatto. Sono andato in cucina e mi sono mangiato una tazza di latte e un po’ di cereali, dopodiché sono andato a vestirmi e più tardi ho pranzato. Verso le 14,00 sono andato a lavarmi e a prepararmi per andare in Centro e alla Lizza a pattinare sulla pista. Alle 15,30 sono uscito di casa e ho preso il pullman che mi ha portato in Piazza Gramsci dove ho pattinato fino alle 17,15. Poi sono andato a passeggiare con i miei amici fino alle 19,30 e verso quell’ora ho preso di nuovo l’autobus. Sono arrivato alle 20,00 a casa e mi sono messo a fare cena. Dopodiché ho iniziato a guardare la televisione fino alle 23,20, ho visto il film “Benvenuti al Nord” su Premium Cinema, e dopo sono andato a letto. (Robert)

26 Dicembre 2012

Oggi è il 26 dicembre e come tutti gli anni sono ad Abbadia San Salvatore, a casa dei nonni, dove andiamo per Natale. Quando mi sono svegliata ho visto che era brutto tempo e quindi ho pensato bene di dedicarmi alla lettura, visto che per Natale ho ricevuto 7 libri. Sono scesa in cucina e mentre aspettavo la colazione ho preso subito un libro che ieri sera, prima di andare a letto, avevo posizionato strategicamente. Mi sono immersa nella lettura e nella colazione, soprattutto nella colazione direi!!! Il libro mi è piaciuto molto e mi sono staccata da quelle pagine solo per prendere la medicina e per andare a vestirmi. La mattina è trascorsa velocemente e dopo pranzo abbiamo salutato tutti e siamo partiti per tornare a casa visto che sembrava dovesse nevicare da un minuto all’altro!! Appena arrivata mi sono fatta preparare la merenda da mamma e poi ho giocato alla WII con mia sorella. Più tardi ho guardato un po’ di televisione, ho continuato a leggere il libro ed infine ho lottato per tutto il resto del pomeriggio con un DVD (regalo di Natale di mio zio) che non voleva saperne di impostare lingua o sottotitoli in italiano; dopo vari tentativi ho scoperto che il lettore DVD non riusciva ad impostarlo. Alla fine, ho guardato il film dal computer, visto che da lì si poteva impostare la lingua. Il film era molto lungo ed ho finito di vederlo dopo cena. Oggi è stata una giornata molto rilassante! Ciao a tutti!!! (Rachele)

—-

Oggi piove in pianura padana,”babbo natale” è arrivato ma non ha portato un
granchè. Mi annoio da morire, credevo che non l’avrei mai detto, ma restano
solo i compiti, se non altro ho i miei cugini simpatici e inteligenti, spero che venga bel tempo. Se solo penso a quando sono arrivato l’altro ieri mi viene mi viene un sorrisone
di quelli che ci rimani per 30 minuti. Ieri abbiamo mangiato lasagne e dolci
fatti in casa. Indovinate ….. oggi mi hanno svegliato a forza alle 11:30 credeteci o no
facevo fatica a camminare, amo le vacanze. (Giordano)

—-

Caro Ragnodiario, oggi è l’onomastico del mio babbo (Stefano). Questa mattina sono stato tutto il tempo in casa, anche perché fuori era brutto tempo. Perciò, mi sono messo a giocare insieme a mia sorella ad un giochino della WII che avevo ricevuto per Natale dalla mia zia paterna Silvia fino alle 11.00, poi sono andato con la mia mamma a portare fuori Poldo, il mio cane. Appena tornati la mamma, insieme alla nonna, si sono messe a cucinare e verso le 13.00 abbiamo pranzato abbastanza leggeri avendo cenato pesantemente la sera di Natale. Dopo pranzo mi sono messo a fare i compiti di spagnolo fino alle 15.30; poi con la mia sorella, la mia mamma e il mio babbo siamo andati a casa di un mio amico di nome Tommaso, subito io e lui ci siamo messi a giocare alla WII e per quasi tutto il resto del pomeriggio, visto che fuori pioveva, siamo rimasti in casa. Abbiamo guardato la televisione e fatto giochi da tavola. Alla fine ridendo e scherzando si era fatta l’ora di cena e quindi i genitori di Tommaso ci hanno chiesto di rimanere lì per cena. Dopo aver cenato ci siamo messi a giocare a scala 40 e infine, verso le 23.30 siamo tornati a casa e siamo andati a dormire. (Giulio)

25 Dicembre 2012 (NATALE)

Oggi mi sono divertita molto. La mattina mi sono riposata, ho letto il mio libro in attesa di andare a pranzo. Verso mezzogiorno e mezzo io, mio fratello e mio babbo siamo andati a prendere i nonni a casa e abbiamo fatto pranzo insieme al resto della famiglia. Dopo aver aver mangiato abbondantemente ci siamo scambiati i regali. Io ho ricevuto una custodia per l’ ipod (che avrei ricevuto il pomeriggio), dei soldi, un paio di cuffie e la felpa della mia squadra di atletica. Dopo aver scartato i regali tanto attesi siamo restati a parlare e giocare fino alle cinque. Abbiamo riaccompagnato i nonni a casa e io e mio fratello siamo andati dai nostri piccoli cugini. Io finalmente ho ricevuto l’ ipod, delle carte e un gioco per la wii. Visto che mio cugino adora farsi le foto ce le siamo fatte insieme. Ho giocato per tutto il pomeriggio con i miei cugini Lorenzo e Ludovica con i regali che avevano ricevuto per Natale, dopo abbiamo visto un film. Abbiamo fatto cena e siamo tornati a casa, io sono restata sveglia a lungo per godermi fino in fondo il Natale. (Matilde G.)

—-

Caro Ragnodiario, oggi 25 dicembre 2012 sono stata a casa mia ed ho giocato con mio fratello (Riccardo) e mio padre (Francesco) alla WII FIT PLUS ( un gioco della WII) fino alle 10:30, poi sono andata a pranzare dalla mia nonna materna (che si chiama Piera) e dal mio nonno (che si chiama Gino). Questa mattina non sono andata a Messa perché ci sono andata ieri sera; la Messa è incominciata alle 23:00 ed è finita alle 24:00 ed eravamo tutti preoccupati che mio fratello si addormentasse,invece, fortunatamente, è riuscito a rimanere sveglio. A casa dei miei nonni ( che è una piccola villa) c’ erano anche i miei zii (Emanuela e Leonardo) e mio cugino ( Ludovico); abbiamo pranzato con un sacco di cose buone tra le quali: ravioli al ragù, pollo, coniglio e dei buonissimi dolcetti a base di fiocchi d’ avena e ricoperti cioccolato che aveva preparato la mia nonna paterna (Annamaria) la sera prima. Dopodiché io e tutta la mia famiglia abbiamo giocato a “sette e mezzo” che è un gioco di carte, al quale ha vinto mio fratello. Dopo circa un’ora ci siamo scambiati i regali ed io ho ricevuto un paio di orecchini da mia nonna e un paio di scarpe dalla mia zia ed entrambi mi sono piaciuti molto. Poi abbiamo fatto lo zucchero filato con la macchina che mi hanno regalato gli altri miei zii (Marco e Silvia). Mio cugino, per sbaglio, mi ha attaccato un pezzo di zucchero filato sulla felpa e quindi me la sono dovuta cambiare. Mentre tornavo a casa con la mia famiglia, nel pomeriggio, in macchina abbiamo cantato a squarciagola tutte le canzoni natalizie, alcune sentite alla radio, altre cantate da noi. Quando sono arrivata a casa per prima cosa ho scritto la mia giornata sul blog, dopo giocherò a MARIO BROS con mio fratello, poi farò cena con pochissimo cibo perché ho mangiato tanto a pranzo.Infine andrò a dormire dopo una lunga e bellissima giornata di Natale. (Alice)

—-

Il giorno di Natale è stato molto bello. La mattina mi sono svegliato alle 10.30 e sono andato subito a vedere sotto l’albero. C’era solo un regalo, un paio di jeans, ma la mia mamma mi ha detto subito che gli altri regali sarebbero arrivati durante la giornata. Alora sono andato a fare colazione e a lavarmi. Dopo mi sono messo a leggere fino alle 12.30 quando mi sono vestito e sono andato dalla nonna che ci aspettava con gli zii, mio cugino e la sua ragazza per mangiare insieme. Abbiamo mangiato: fettuccine in brodo, bollito , arrosto, ricciarelli e pandoro. Dopo aver mangiato ci siamo messi ha chiaccherare sul divano e a giocare a carte. Dopo alle 18.30 siamo andati a casa a guardare la televisione e a scartare i regali rimanenti: c’era Fifa 13 per la wii per me, just dance 4 per mia sorella per la wii, 200 euro per uno, e una tuta da ginnastica per la mia sorella. Dopo alle 19.00 c’è venuto a prendere il mio babbo che ci ha portato dall’ altra nonna dove ci ha dato altri 50 euro per uno. Lì a cena abbiamo mangiato il pesce: pasta al sugo di pesce, frittura mista di calamari e totani, e un dolce tipico salernitano. Lì ci siamo rimastio fino a mezzanotte perchè volevamo vedere tutti insieme un bellissimo film “Nuovo cinema Paradiso” con molto significato dove mio padre si è commosso. A tarda notte siamo tornati a casa dove mi sono addormentato in un sonno profondo, ma prima di addormentarmi ho pensato che oggi era stata una bellissima giornata perchè ho giocato e mi sono divertito conn persone che non vedevo da un bel po’ di tempo. (Jacopo)

—-

24 Dicembre 2012

Laghetto dell'Acquaborra (in estate)

Laghetto dell’Acquaborra (in estate)

Caro Ragnodiario, il 24 dicembre è stata una giornata veramente divertente, passata con i miei amici. Nella mattina avevamo in programma di andare a pescare al lago (Acquaborra): e così è stato. Quando siamo arrivati il lago era pieno di gente, allora, io, il mio babbo e i miei amici ci siamo messi in una parte del lago dove non c’era nessuno. Insieme a noi c’ era anche il mio nonno (abile pescatore). Una volta arrivati nel punto prescelto abbiamo preparato le canne e ci siamo messi a pescare. I miei amici, (inesperti pescatori), hanno intrigato subito la lenza nei rovi e allora io sono stato costretto a rifargli la lenza. Fortunatamente dopo questo ci hanno preso la mano e non hanno più fatto guai. Il primo pesce l’ha preso mio nonno subito dopo un mio amico. La pesca più grossa l’ha fatta un altro mio amico: una trota di (700grammi). Io ho preso solo una trota perché il resto di quelle che abboccavano alla mia canna le ho fatte tirare su ai miei amici. Alla fine, dopo aver preso altre trote siamo tornati a casa con otto pesci. Una volta arrivati abbiamo fatto pranzo con pasta ai funghi, patate e pollo arrosto. Subito dopo siamo andati a giocare a calcio; la partita si è conclusa con la mia sconfitta. Stanchi e assonnati siamo tornati a casa, dove abbiamo giocato a “ Monopoli “. Ad un certo punto abbiamo sentito un forte rumore e siamo usciti fuori a vedere. A una cinquantina di metri di altezza un elicottero dei carabinieri stava pattugliando il nostro vicinato forse in cerca di un ladro. Dopo siamo ritornati a giocare a calcio, ma questa volta nel garage del mio nonno. Io per sbaglio ho rotto una vetrata . Il mio nonno quando ha saputo dell’accaduto si è infuriato e mi ha ordinato di levare tutti i vetri. A fine pomeriggio i miei amici sono ritornati a casa loro e io a casa mia felice per la pesca, ma triste per la rottura della vetrata. Nel tardo pomeriggio sono arrivati finalmente zia Giulia e zio Neni: Io lo chiamo così perché quando ero veramente molto piccolo lui, che è un vigile del fuoco, il giorno di Natale mi portò in caserma e mi fece salire sul camion dei pompieri accendendo le luci e le sirene. Anche oggi che sono grande mi piace chiamarlo così! Zia Giulia è rimasta a dormire qui da noi per festeggiare con me, i miei genitori, i miei fratelli e i miei nonni il giorno di Natele. Zio Neni è dovuto ritornare a casa sua perché oggi è di turno. (Tommaso M.)

—–

Caro Ragnodiario, è la Vigilia di Natale e in cielo splende un bel sole. Purtroppo però io, non posso uscire perché devo fare un po’ di compiti. Mi sono svegliata alle 9.30 e ho fatto colazione. Alle 10.00 circa, ho iniziato a fare i compiti e ho continuato fino alle 12.30. A quell’ora sono andata a fare pranzo con il mio babbo e più tardi è arrivata anche la mia mamma dal lavoro che si è aggiunta a noi. Nel primo pomeriggio io ho aiutato la mia mamma a incartare i regali per i cuginetti e i cesti per i nonni. Verso le 17.00 io e lei siamo andate a piedi alla “Casa dell’acqua” al campo sportivo di Quercegrossa per riempire un po’ di bottiglie con l’acqua frizzante. Appena tornate a casa abbiamo iniziato a preparare la cena a base di pesce. Di primo avevamo farfalle ai frutti di mare, di secondo polpo con le patate e i gamberoni e per dessert un dolce con lo yogurt che aveva preparato il mio babbo. Verso le 19.30 è arrivata mia nonna per fare cena. Alle 20.00 abbiamo iniziato a mangiare e abbiamo finito alle 21.30. Poco dopo è arrivato il mio zio, che sta accanto a noi sul pianerottolo, avvertendoci che verso le 22.00 il mio babbo doveva iniziare a prepararsi per vestirsi da BABBO NATALE per fare una sorpresa al mio cugino e ai suoi amici che erano con lui in casa. Io, la mia mamma e la mia nonna abbiamo sistemato il mio babbo che faceva sbellicare dalle risate. Finalmente era pronto! Noi siamo andate a casa di mio cugino passando dall’ingresso e Babbo Natale invece è arrivato dal giardino ed è passato per la terrazza. Quando è entrato in casa suonando una campanina di ceramica ha rischiato di cadere ed ha tossito in modo esagerato tanto che, ha spaventato i più piccoli che hanno iniziato a piangere. Aveva due grosse balle piene di pacchi regalo che ha distribuito ai bambini con allegria. Ci siamo divertiti molto e abbiamo passato una bella giornata in compagnia. (Matilde “Q”.)

—-

Io il 24 l’ho trascorso a Roma a casa dei miei nonni materni. La mattina mi sono alzata prestissimo per l’emozione e dopo essermi preparata sono andata subito da mio zio Claudio per aiutarlo a decorare il “locale” dove i miei zii trascorrono le feste e abbiamo addobbato un albero gigante. Nel pomeriggio ho giocato all’Ipad , ho aiutato mia nonna a finire i biglietti d’auguri da attaccare ai regali e sono partita per andare a casa di mia zia Renata, dove ho trovato anche le mie cugine, i loro genitori e gli zii. Mi sono subito messa a parlare con le mie cugine, che non vedevo da mesi, alcune vivono a Roma ed altre in Inghilterra e vengono in Italia solo per le feste. Abbiamo mangiato tutti insieme in allegria e noi ragazzi abbiamo parlato e scherzato in attesa del momento di aprire i regali. Verso le 23 finalmente abbiamo iniziato a scartare i pacchi con entusiasmo e una gran confusione. Purtroppo a mezzanotte è arrivato il momento di tornare a casa, ci siamo salutati e fra un abbraccio ed un altro ci siamo promessi di rivederci i giorni seguenti in quanto rimarrò a Roma fino al 30. Sono poi salita sulla nuova macchina dei miei zii, una Jeep che a me sembra gigante e arrivata a casa mi sono fiondata sotto le coperte e ho iniziato a rivivere tutti i momenti emozionanti della giornata. (Martina)

—-

23 Dicembre 2012

Michelangela e Roberto sono i cugini di babbo. Io e la mia famiglia siamo andati a Pisa per fare gli auguri a questi cugini perchè loro abitano a Pisa. Ero contento di vedere i cugini di babbo. Mi hanno regalato la maglietta dell’Irlanda di rugby. Abbiamo pranzato ed eravamo a chiacchierare e ho parlato con Matteo, il figlio di Michelangela. Matteo dopo pranzo dorme nel divano, intanto io gioco al computer. Poi siamo tornati a Siena a casa in campagna. A cena abbiamo guardato il film di star wars, dove c’era Dart Fener che alla fine si vede che è buono, ed è morto. (Lorenzo)

—-

Oggi non ho fatto altro che fare le valigie e preparare le cose per domani. Non mi sono mai seduto fino alla sera….. Ero molto stanco, e ancora non era finita!!! Dovevamo ancora comprare i regali e prendere tutte le cose per il matrimonio di mio cugino. Ci avviammo. Per prima cosa siamo andati nei negozi di natale per comprare tutti i regali, poi siamo andati in un negozio di giocattoli in cui abbiamo comprato un monopoly (per mio cugino), poi siamo andati a comprare le scarpe e gli indumenti per il matrimonio. Infine, di nascosto, sono andato in un negozio di informatica in cui ho comprato il regalo per mio fratello: una chiavetta USB a forma di scarpa da calcio. Non vedo l’ ora di darglielo e vedere la sua faccia sorpresa!!! (Pietro)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...