Ragnettini in CATTEDRA

Ora che state diventando grandi e visto le due positive esperienze di Chiara e Rachele, che hanno fatto la lezione di grammatica dalla Cattedra, è giusto che tutti provino l’esperienza….
Allora ogni Ragnettino e Ragnettina salirà in “Cattedra”, cioè farà una lezione alla classe. Potrà essere un ripasso degli ultimi argomenti, uno nuovo, ma anche uno di suo interesse che pensa possa avere un’importanza per tutta la classe.

Chi ha fatto la Lezione esprimerà poi nei COMMENTI la sua valutazione, come è andata, se è stato facile o no, cosa ha provato a parlare alla classe da quella “postazione”… Anche gli altri possono fare le loro valutazione sulla lezione svolta dal compagno/a.

Segnaliamo anche che si è già proposto

Linda “M.”:  1/3/2012 Geografia -Ripasso e verifica su “Fiumi e laghi d’Europa

Tommaso “M.”: Geografia – 12/03/2012 SPIEGAZIONE “ I Mari d’Europa”

Martina: Grammatica – 7/03/2012Ripasso e verifica”Pronomi personali

Jacopo: 8/03/2012 Storia: Ripasso e Verifica “Franchi e feudalesimo”

Matilde “G.”: Storia – 15/03/2012: “La disgregazione dell’Impero Franco”

Pietro: Epica – Origini del poema Epico e Omero”

Rachele- Storia 29/03/2012 “I Vichinghi”

Giordano: Epica “Odissea” 10/5/2012

Giulio – Jaya: Geografia /5/2012 Climi d’Europa

Giulia: Storia 21/5/2012″Repubbliche Marinare”


Gen: Grammatica Condizionale 22/5/2012

Robert, Tommaso, Jacopo: Storia  “Lotta Papato-Impero” 21/5/2012

Alice: Epica Eneide 23/5/2012

 

Giulia: Storia Repubbliche marinare e origine comuni 24/5/2012

Linda: –Grammatica Imperativo 25/5/2012

Lorenzo: Storia “Il castello medievale” 28/5/2012

Benedetta-Chiara:: Antologia

Adriano: Antologia

Matilde “Q”: Geografia Demografia e città 28/5/2012

16 risposte a Ragnettini in CATTEDRA

  1. Benedetta ha detto:

    La mia lezione di Antologia,sulla Similitudine,è stata molto facile ma io non riuscivo a formare le parole e spero che comunque i miei compagni abbiamo capito cosa sia la Similitudine.
    Ero molto nervosa,e all’inizio non sapevo come e con cosa iniziare,ma con il tempo che scorreva mi sono divertita molto,e ho visto come il professore riesca a fare ogni giorno il “professore”

  2. Giulio ha detto:

    LA lezione di geografia che ho fatto parlava dei climi del nostro continente. All’inizio ero emozionato e mi vergognavo ,perchè dietro la cattedra a spiegare non c’ero mai stato. Questa lezione per me non è stata molto complicata nè da spiegare nè da capire, perciò piuttosto semplice. Però essere professore non mi piacerebbe molto.

  3. jaya ha detto:

    LA LEZIONE CHE HO FATTO A SCUOLA(DI GEOGRAFIA) NON MI è PIACIUTA MOLTO…..IO MI VERGOGNAVO E MI SONO SCORDATA TUTTO SPERO ALMENO DI NON AVER FATTO UN FIGURACCIA!!!!
    COMUNQUE GRAZIE AL PROF CHE CI HA DATO QUESTA OPPORTUNITA ! 🙂

  4. Gen2222 ha detto:

    La lezione che ho fatto io mi a fatto emozionare molto, e penso che la lezione non sia durata tanto e che non è andata come avevo previsto.

  5. Chiara ha detto:

    Ci prenotiamo per lunedì 28
    prof.Laura con Lollo

  6. roby225 ha detto:

    Oggi il 21/05/2012 ho fatto una lezione di Storia con Jacopo e Tommaso… è stata abbastanza dura visto che avevo la “ridarella” e anche perché, come ha detto Linda Moscatelli, nel commento sopra all’inizio ho letto qualcosina perché ero in panico e avevo scordato tutto, ma ce l’ho fatta e voglio fare amche i miei complimenti a Tommaso e Jacopo che mi hanno preceduto e che hanno spiegato veramente bene.

  7. lmaffeic ha detto:

    La lezione di geografia, che ho fatto io parlava delle varie coste e insenature che si possono trovare nelle varie zone dell’Europa. La lezione mi è sembrata abbastanza facile perchè è andata come io avevo pianificato nella scaletta. Forse, la cosa più difficile è stata riuscire a correggere gli esercizi e contemporaneamente farne una lezione.Tutti gli alunni secondo me avevano studiato e quindi anche a fare delle domande rispondevano bene. Comunque sommato tutto la lezione è stata molto eccitante e divertente, secondo me è andata bene.

  8. Petra Nejedla ha detto:

    Non faccio parte dei ragnettini e non voglio salire in cattedra, ho semplicemente una cosa che vorrei raccontarvi e che riguarda il periodo di Pasqua. Per noi (abitanti della rep. Ceca) il giorno della Pasquetta è molto particolare, non ha niente a che vedere con la tradizione cristiana, anche se cade nello stesso giorno di pasquetta (questo perché anche questa segue i cicli lunari) e viene fissata di anno in anno nella domenica successiva alla prima luna piena tra 21 marzo e 25 aprile.
    La festività si chiama POMLAZKA e le sue origini sono pagane, (chissà quale tribù antica le abbia portate da noi). Comunque si racconta che ogni donna porta con sé una parte diabolica e soltanto in primavera può liberarsene e godere della serenità per tutto l’anno. Quindi gli uomini (piccoli e grandi) si procurano delle fruste, intrecciando i rami del salice piangente (albero molto diffuso e adatto, perché ha i rami elastici e flessibili), e il lunedì mattina visitano le case delle amiche, parenti, conoscenti, colleghe.. per compiere il compito di cacciare il diavolo dall’animo femminile. Tutto ciò avviene in maniera molto scherzosa, l’uomo mentre sfiora con la frustina la parte posteriore della donna deve pure cantare una determinata canzone e infine, la donna come ringraziamento gli offre un uovo decorato o di cioccolato, oppure un bicchiere di vino (certamente se è un adulto.)
    Buona Pasqua!
    Petra (la mamma di Linda M)

  9. Jacopo ha detto:

    la lezione di storia che ho fatto parlava della vita economica e della scrittura “carolina” è stata una lezione difficile e di ripasso sulle cose vecchie ho fatto un po’ di domande e gli alunni hanno risposto bene e sono stati attenti per me è stato un po’ faticoso e emozionante, ma alla fine sono riuscito a finirla per bene.

  10. Pietro ha detto:

    La lezione di epica parlava dell’ introduzione dell’ iliade e dell’ odissea e ho capito quanto sia difficile insegnare e spiegare alle persone.Quindi vorrei dare più rispetto al proff.e invitare gli altri a farlo.

  11. mati g ha detto:

    Io ho fatto la lezione di storia sulla disgregazione dell’ impero carolingio. Appena sono arrivata alla cattedra non sapevo come cominciare e mi sono un po’ confusa, ma dopo mi sono abituata e non ero più tanto agitata. Facendo questa lezione mi sono accorta di quanto è difficile essere un professore, trovare ragionamenti, collegare le cose e soprattutto far capire le cose a tutti. comunque questa esperienza mi è piaciuta molto.

  12. Rachele ha detto:

    Io ho fatto la lezione di grammatica, non sapevo di doverla fare e quindi ho corretto gli esercizi sui pronomi e sugli aggettivi che erano per quel giorno. Stare al posto del professore è divertente perché da li puoi vedere e sentire tutto, quindi è un posto strategico non a favore di noi alunni. Al inizio tutti facevano tante domande, quando mi sono seduta, ed in pochi secondi mi hanno fatto venire il malditesta e subito ho pensato ” ma come fanno i professori a sopportarci ogni giorno “, ma poi hanno smesso e mi sono tranquillizzata. Non è stato tanto difficile come credevo e mi sono anche divertita.

  13. Martina ha detto:

    Io ho fatto la lezione di grammatica, che parlava dei pronomi personali e all’inizio mi vergognavo, ma dopo un po che chiedevo a varie persone di correggere gli esercizi mi sono tranquillizzata e mi sono divertita. Forse la cosa più difficile è stata spiegare gli esercizi a chi non aveva capito.

  14. Linda M. ha detto:

    La lezione di geografia che ho fatto parlava dei fiumi e dei laghi d’Europa.
    La lezione mi è sembrata molto difficile all’inizio, perchè era come se avessi dimenticato tutto. Per fortuna, riguardando la scaletta che avevo fatto quella sensazione è scomparsa. Forse la cosa più difficile è stato di non far diventare la lezione un’interrogazione. Poi il resto è stato abbastanza facile.
    Essere dalla parte della cattedra è stata un cosa divertente, ma dovevo far sembrare il contrario, ero io la professoressa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...